Mappa del sito   .    Blog   .   Brasile    .   Vagabondaggio   .   Foto   .   Viaggi   .   Procedere a scatti    .  Libri   .   Contatti 

 

 

 

HOME

 

 

maPpa del sIto

archivio 2010

 

 

libri

elenco

 

t e o r i e

 

 

 

                   

 

 

la Carne Fresca

 ...purtroppo fa parte della nostra abitudine  dare per scontate le altre culture...

qui la descrizione

l'esperienza di un italiano in Brasile, specchiandosi nelle diversità più suggestive...

 

 

cronache di vagabondaggio interiore

 

 

V i s t a    Pr e e s i s t e n t e

 

 

 

 

 

Abbiamo soltanto scalfito la base del nostro potenziale mentale e spirituale.

 

Ma generalmente osserviamo questa affermazione come un turista ammira la ricchezza di un palazzo dorato.

 

Con meraviglia, ma sentendosene escluso.

 

Accade però talvolta di sentirci compresi nell'obiettivo zen di essere i portatori della possibile compiutezza del potenziale totale, senza i limiti dell'educazione impartita, senza la repressione causata dal coraggio abdicato, senza i confini disegnati da zelanti tutori dell'ordine sociale.

 

Il pensiero umano influenza la direzione, e se anche non possiamo sfuggire al nostro destino, accettarlo può perlomeno illuminare la strada. 

 

Ovviamente le asserzioni teoriche non dicono nulla del gusto del tartufo, dell'equilibrio per sciare sulla neve, di come impugnare la racchetta da tennis per colpire la palla: l'esperienza diretta è il punto sulla mappa, personale e irrinunciabile, così come lo strumento necessario ha a che vedere con una vista preesistente alle nostre ambizioni.

 

Il primo passo evade dai ruoli imposti lasciando il tempo di imboccare percezioni che toccano la forma fisica.

 

 

 

 Indirizzare compassione verso le persone, anche verso un aggressore, può realmente produrre un risultato che muta la realtà, non solo un senso di consonanza morale ideale e astratta.

 

 Giochiamo in un mare di incoscienza. Ci sembra che tutto sia lecito alla furbizia e al divertimento, celare e dissimulare la verità con lo scopo di carpire informazioni sui compagni di passeggiata senza svelarsi troppo. Amare o non amare la menzogna essendo solo l'effetto di scivoloni imprevisti.

 

 Eppure consapevoli del nostro ruolo nel destino potremmo osare di più, evitando di contribuire alla confusione e al disagio delle altrui coscienze. Solo ricordandoci questa peculiare possibilità che a noi in ogni istante è dato pesare.

 

La conoscenza è uno strumento. Occorre la consapevolezza costante della sua funzione etica. E scegliere come usarla, in positivo o per gloria egoistica. Come la frizione, che non impedisce al volano del motore di girare, ma che deve essere staccata per consentire al veicolo di procedere. 

 

Vogliamo sempre qualcosa dagli altri, anche solo parlandoci. Per questo non siamo abbastanza equi, causa il peso dei nostri desideri.

 

 

24 sept 012

 

 

archivio del vagabondaggio

 

pugni generazionali

    il mio buio     ponte sospeso     memoria dei sogni

nominare non è invano    terra in vista     invasioni e urla   

stimoli e libri

 

 

              Mappa del sito      .       Brasile       .        Blog       .      Vagabondaggio       .       Foto       .      Viaggi        .      Bibliografia       .        About         .       Contatti       .       Archivi fb