Mappa del sito   .    Blog   .   Brasile    .   Vagabondaggio   .   Foto   .   Viaggi   .   Procedere a scatti    .  Libri   .   Contatti

 

 

HOME

 

 

 

maPpa del sIto

archivio 2010

 

 

libri

elenco

 

t e o r i e

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                       

 

La guerra  di Rio...

 

 

 

 

 

F

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

cronache di vagabondaggio interiore

 

Terra in vista...

 

 

Molti uomini si sono dati alla investigazione delle cose terrene, e per diversi studi e relazioni si sono sforzati a descrivere ciò che han veduto.  Altri poi di più perspicace ingegno, non bastandogli la terra, cominciarono con sollecite osservazioni a discorrere le altissime regioni del cielo: di che meritamente ciascun di loro  conseguiron degnissima lode presso degli altri, e piena soddisfazione di sé.

Quindi io, avendo indomita arsura di simile fonte, lasciando stare i cieli, come peso sufficiente per le spalle di Atlante, mi son disposto a voler investigare qualche particella di questo nostro globo, e badate solo interra.

Né avendo animo (conoscendomi di timorato ingegno) per studio o fatica teorica pervenire a tal fine, scelsi di persona e con gli occhi cercare di conoscere i luoghi, le qualità delle persone, le diversità dei consessi, la varie società umane, ricordandomi esser più da stimare un testimone che mille relatori per sentito dire.

Avendo dunque col karmico aiuto in parte soddisfatto all'animo mio, e ricercate varie provincie e strane nazioni, mi pareva niente aver fatto se delle cose da me viste e provate, meco tenendole archiviate, non ne facessi partecipi gli altri uomini studiosi della bell'arte del farsi le cose altrui.

 

Onde mi sono ingegnato, secondo le piccole forze, di scriver questi miei vagabondaggi più diligentemente che ho potuto, giudicando far cosa grata ai lettori, che, dove io con grandissimi pericoli e intollerabili fatiche mi sono dilettato vedendo nuovi abiti e costumi, loro senza disconcio o pericolo, solo leggendo ne pigliassero quel medesimo frutto e piacere.

 

Ripensando poi a chi meglio potessi indirizzare queste mie fatiche, mi occorse in aiuto la modernità, dissipandole al frettoloso sbirciare delle Vostre illustrissime ed eccellentissime Signorie, apprezzabili delle cose fuor di conto e amatrici di ogni pizzico d'ingegno.

 

 

max 24 dic 010

 

 

 vagabondaggio

 

Tempo all'indietro

 

    Le linee delle diverse realtà temporali sono compresenti, anche se non coincidenti. Come gli esseri umani, le storie, le ere, i destini. Quindi sono in collegamento, in qualche modo, e il loro scopo è proprio questo.

Anche nel notare i momenti immobili sono come un kite surfista: lezioni pubbliche ma uscite individuali. Sei solo lì fra le onde, il vento spinge provoca e tu sei tutto eccitato se hai fatto pratica, intimidito e hai voglia di mollare, se non sai come comportarti.

Il vento c’è sempre stato, tu sei lì per guardarlo, cavalcarlo e trarne una conclusione. Che è inutile se si ferma al compiacimento.

Pazzi a pensare che il tempo inceda verso il futuro. Siamo noi il prodotto del destino, che ci risucchia guardandoci all'indietro...

 

 

 

maxb - 1 gen 011

 

 

archivio del vagabondaggio

 

il mio buio     ponte sospeso     memoria dei sogni

nominare non è invano    terra in vista     invasioni e urla   

stimoli e libri

 

 

 

 

SE VUOI SCRIVERCI, O RICEVERE  LE NEWS-LETTERS

NELLA TUA E-MAIL, RICHIEDILO ALL'INDIRIZZO :

max.bonaventura@gmail.com

 

 

 

 

    

                  Brasile   .   Salute   .   Nordeste    .    Rio Flamengo   .    Blog   .   Commenti sul Brasile   .   Ciaobrasile   .  Chi siamo    .   Domaine do Tamarindo   .    Foto     .      Max Bonaventura