Brasile     .      Salute     .     Nordeste      .      Rio      .      Blog     .     Commenti sul Brasile     .     Chi siamo     .      Foto     .     Mappa del sito  

 

 

HOME

 

 

 

Rio de Janeiro  

Visita Rio

girare in città

spiagge di  Rio

divertirsi a Rio

 

Rio trasgressiva

Sesso e Salute

 

elenco lugares

 

Nordeste  

Salvador

visti

 

"Punzecchiature"

"Viaggiare Sicuri"

"Ultim'Ora"

"Consigli Utili"

"Statistiche"

 

Suggerimenti

Salute

 

 

footage

 

libri

 

 

 

 

 

 

Foto Brasile

 

 

 

 

 

 

 

foto brasile

Brasile 2006

2. Continua

3. gen 2007

4. Continua

5. Continua

6. feb 2007

7. Continua 

8. Continua

9. Continua

About

 

 

 

 

Le chiese

 

Igreja de Nossa Senhora da Candelária do Rio de Janeiro
Praça pio x, s/n°, centro - Tel.: (0**21) 2233-2324
Visitação: de segunda a sexta-feira, das 8h às 16h. sábados, das 8h às 12h. domingos, das 9h às 13h. Uma das mais belas da cidade, a obra demorou vários anos para ser concluída. O projeto original foi feito em 1775 para ser concluído em 1877. deste plano, só sobrou a fachada. A cúpula é um destaque e pesa cerca de 630 toneladas. As portas foram esculpidas em bronze por Teixeira Lopes e fundidas na França. Dentro da igreja, o piso de ladrilho foi decorado com arabescos, flores e motivos geométricos.
 
Igreja da Venerável Ordem Terceira de São Francisco da Penitência
Largo da Carioca, 5, centro Tel.: (0**21) 2262-0197
Visitação: de terça a sexta-feira, das 9h às 16h. grupos para visitas guiadas mediante solicitação por telefone. Uma das mais importantes igrejas da cidade, representa uma preciosidade da arte barroca, com o interior coberto por talha dourada e imagens de grande valor artístico. Construída entre 1657 e 1747, forma um harmonioso conjunto arquitetônico junto a igreja e ao convento de santo Antonio.


 Catedral de São Sebastião do Rio de Janeiro
Avenida Republica do Chile, 245, centro Tel.: (0**21) 2240-2669,
www.catedral.com.br
Visitação: diariamente, das 7h às 17h - A catedral foi inaugurada em 1976. em formato de um cone, é adornada por quatro faixas lisas e vitrais coloridos. No local, também funciona o museu de arte sacra
 
Catedral Presbiteriana do Rio de Janeiro
Rua silva jardim, 23, centro Tel.: (0**21) 2262-2330
Visitação: diariamente, das 8h às 20h - Construído em 1862, é o único prédio gótico do centro


Igreja de Santa Rita do Rio de Janeiro
Largo de santa Rita, s/n°, centro - Tel.: (0**21) 2233-3001
Visitação: de segunda a sexta-feira, das 7h às 18h. sábados e domingos, das 7h às 12h A construção começou em 1702. mas só foi terminada em 1720, a mando dos católicos Manuel nascentes pinto e Antonio Maria. Tem uma fachada tipicamente barroca.

Santa Tereza
Igreja e Convento de Santa Tereza

Ladeira de santa Tereza, 52, santa Tereza - Tel.: (0**21) 2224-1040
Visitação: de segunda-feira a domingo, das 8h às 16h30. A igreja e o convento de santa Tereza pertencem a ordem das carmelitas descalças, e o conjunto arquitetônico foi construído em 1750. para visitar o lugar é melhor ir no horário da missa, pois as freiras vivem uma vida simples, isolada da sociedade. Dentro da portaria do convento, há um painel de azulejos portugueses do século 18 e, ao lado, funciona um cilindro rotativo de onde os religiosos pegam objetos sem ter contato com o publico.
 
Botafogo
Igreja da Imaculada Conceição
do Rio de Janeiro
Praia di botafogo, 266, botafogo - Tel.: (0**21) 2551-7948
Visitação: diariamente, das 9h às 18h. Com estilo neugótico, tem uma graciosa fachada com campanário alto e um trabalho de acabamento que parece ter sido feito de renda. No interior da igreja, os destaques são as pinturas inspiradas em monumentos góticos franceses.
 
Igreja de Nossa Senhora do Brasil do Rio de Janeiro
Avenida Portugal, 772, botafogo - Tel.: (0**21) 2295-0496
Visitação: segunda, terça, quinta e sexta-feira, das 8h às 12h e das 14h às 18h. quarta-feira a sábado, das 8h às 12h. domingo, a igreja abre para missas as 9h, às 11h e as 18h. Construída em 1923 em estilo neoclássico, a igreja recebeu influencia da arte mexicana.

Igreja Nossa Senhora da Lapa dos Mercadores
Rua do Ouvidor, 35, centro - Tel.: (0**21) 2509-2339
Visitação: diariamente, das 8h às 14h. Inaugurada em 1750, passou por uma remodelação entre 1862 e 1872, que deixou a fachada com estilo neoclássico. Um dos destaques é um medalhão de mármore do século 18 com a imagem da coroação da virgem, abaixo da torre. O interior é em estilo barroco tardio e , no arco cruzeiro, há detalhes em rococó. O teto da capela-mor apresenta, nas paredes, quatro painéis com historias da virgem.
 
Igreja de Santa Cruz dos Militares Rio de Janeiro
Rua primeiro de março, 36, centro - Tel.: (0**21) 2509-4858
Visitação: de segunda a sexta-feira, das 9h às 15h30. sábados, das 9h às 13h30
Construída entre 1780 e 1811, a igreja foi erguida sobre as ruínas de um forte que defendia as invasões da baia de Guanabara. O modelo da fachada foi baseado na igreja de gesú, de Roma, e possui 12 pilastras, quatro nichos e estatuas de evangelistas. Destaque para o interior pintado de branco, de talha de estaque e com discretos frisos dourados.
 
Igreja da Ordem Terceira de Nossa Senhora do Monte do Carmo
Rua primeiro de março, s/n°, centro - Tel.: (0**21) 2242-4828
Visitação: de segunda a sexta-feira, das 8h às 15h30
A ordem das carmelitas resolveu construir a igreja em 1755. com fachada revestida de pedra, esta igreja colonial tem referencia arquitetônica pombalinas. No interior, há vários detalhes de entalhe barroco esculpido pelo mestre Valentim entalhou o altar-mor e o altar da nossa senhora das dores, verdadeiras obras de arte.
 
Igreja Nossa Senhora do Monte do Carmo - Antiga Catedral
Rua primeiro de março, s/n°, centro - Tel.: (0**21) 2242-7766
Visitação: de segunda a sexta-feira, das 8h às 18h
Primeira catedral da cidade, a igreja foi construída em 1761 e tem teto decorado com painéis, altar-mor com detalhes em prata lavrada e decoração dourada em estilo rococó.

Igreja e Convento de Santo Antônio
Largo da carioca, s/n°, centro -Tels.: (0**21) 2262-0129/ 2262-1201
Visitação: de segunda a sexta-feira, das 7h30 às 18h. sábados, das 7h30 às 11h
A igreja data de 1615. o convento apresenta varias riquezas artísticas, como as peças de marcenaria executadas por Manuel Setúbal.
 
Igreja do Santíssimo Sacramento da Antiga Sé Rio de Janeiro
Avenida passos, 50, centro - Tel.: (0**21) 2224-0205
Visitação: de segunda a sexta-feira, das 7h30 às 12h e das 14h às 17h. sábados, das 7h30 às 12h. domingo, das 8h às 12h. As características mais marcantes são duas grandes torres revestidas de mármore branco. O interior foi talhado por Antonio de Pádua e castro e recebeu pinturas a óleo. Construída 1859 pela Irmandade do Santíssimo sacramento, destaca-se a pia batismal, a mais antiga da cidade.
 
Igreja de Nossa Senhora da Lampadosa
Avenida passos, 15, centro - Tel.: (0**21) 2221-0351
Visitação: de segunda a sexta-feira, das 7h às 11h45
A origem remonta a 1747. conta-se que foi na soleira desta igreja que Tiradentes ouviu parte da missa rezada antes da sua execução. O prédio foi reconstruído em 1936, em estilo eclético.
 
Monasteiro de São Bento
Rua dom Gerardo, 68, centro - Tel.: (0**21) 2206-8100, www.osb.org.br
Visitação: diariamente, das 7h às 11h e das 14h30 às 18h
Faz parte do patrimônio da humanidade da unesco e esta repleto de preciosidades, destacando o interior revestido de talha dourada, as imagens de são bento, santa escolástica e nossa senhora da Montserrat, além de pinturas, mobiliário, prataria e uma imensa biblioteca. A construção foi feita entre os séculos 16 e 17 e é uma das mais antigas da cidade. As missas dominicais são acompanhadas por cantos gregorianos.
 
Glória
Igreja de Nossa Senhora da Glória do Outeiro

Praça nossa senhora da gloria, 135, gloria - Tel.: (0**21) 2557-4600
Visitação: de segunda a sexta-feira, das 9h às 12h e das 13h às 17h. sábados e domingos, das 9h às 12h. visitas guiadas no primeiro domingo do mês, com marcação previa. Do alto de um morro de 61 metros de altura fica a igreja, cujas características mais marcantes são a planta octogonal e a cobertura em abóbora – obra pioneira na época (1739), projetada pelo arquiteto português José Cardoso Ramalho. Era a igreja preferida da família real. Nela, foram batizados a princesa dona Maria, e Pedro II, filho de D. Pedro I, que viria também a ser imperador. As paredes são revestidas com painéis de azulejos. Nos fundos, ficam lampadários de prata doados por D. Pedro II e uma tela a óleo pintada por P. Bertichem, de 1846. possui três imagens e três altares, sendo o altar principal ocupado pela imagem de Nossa Senhora da Glória.
 
Penha
Igreja de Nossa Senhora da Penha

Largo da penha, 19, penha - Tels.: (0**21) 2290-0942/ 3887-5155,
www.santuariodapenhario.com.br - Visitação: diariamente, das 7h às 18h
No topo de um penhasco, lugar que exprime encantamento visual, esta localizada a igreja de nossa senhora da penha de França, uma das quatro principais da cidade. Pode-se visualizá-la, especialmente a noite, quando recebe iluminação em todo o santuário e no penhasco, a entrada da cidade, dividindo a rodovia presidente Dutra. A popular festa da penha, realizada aos fins de semana do primeiro domingo de outubro ao primeiro domingo de novembro, ombreia-se com outras de igual sentido de contrição e fé e é, hoje, um substancial e envolvente capitulo da vida urbana carioca. Ao seu aspecto eminentemente litúrgico, agrupam=-se manifestações musicais, lúdicas e folclóricas com exposições, festas, shows, festivais e outros espetáculos ao ar livre. Conhecida pela sua original localização, num penhasco bastante alto e de pura pedra, fazendo com que seja avistada a quilômetros de distancia, a igreja data de 1635, mas já foram realizadas obras para ampliação da escadaria, dando mais segurança a quem subia a imensa rocha. Objeto de lendas e local de pagamento de promessas, a famosa escadaria da penha tem 365 degraus abertos na rocha. Ainda hoje, devotos sobem ali de joelhos, em penitencia. O interior da igreja é simples, tendo apenas uma altar na capela-mor, onde está a imagem da padroeira. Ao fundo, pode-se ver o antigo altar, onde havia a imagem de nossa senhora do rosário. O templo tem duas torres, com carrilhão vindo de Portugal.

Igreja Nossa Senhora do Bonsucesso
Rua santa Luiza, 206, centro - Tel.: (0**21) 2220-4367
Visitação: de segunda a sexta-feira, das 8h às 15h. só com agendamento De estilo barroco jesuítico, a igreja foi construída em 1818 e localiza-se no sapé da ladeira da misericórdia. A igreja faz parte do conjunto arquitetônico da santa casa da misericórdia. A devoção a nossa senhora do Bonsucesso surgiu com a vinda de uma estatua da virgem, trazida de Portugal.

Igreja Santa Luzia
Rua santa Luiza, 490, centro - Tel.: (0**21) 2220-4367
Visitação: de segunda a sexta-feira, das 8h às 17h. sábados, das 8h às 11h
Construída em estilo neoclássico, em 1752, passou por uma importante reforma em 1872. A fachada foi modificada, mas ainda preserva p aspecto original do século 18. Antes dos aterros, o mar chegava ate a Porta da igreja.

 

 

 

quartieri di riO

 

le  strade  i colori 

 

Gironzolare in città

 

Le aree di Rio

Il Centro è quello che si sviluppa attorno alla Praça Floriano e all'Avenida Rio Branco, cuore pulsante delle attività economiche e amministrative. Affollata fino all'orario di chiusura degli uffici, di notte è semideserta. Piena di negozi e bar, vale la pena di visitarla per vedere la Piazza Cinelandia dove si affacciano la Camara Muincipal, detta Camara dos Vereadores, la Biblioteca Nacional, il Teatro Municipal appena uscito da un restauro triennale, il Museo Nacional de las Belas Artes. Tappe ulteriori, la Chiesa di Santa Sofia, la Candelaria, il mercatino di Uruguaiana, il Museo del Banco do Brasil, la Profumeria Granado.

Ogni anno, mezzo milione di persone visitano la statua del Cristo Redentore, dichiarata la 7 meraviglia del mondo, costruito sulla sommità del monte chiamato Corcovado, cioè gobba, alto 709 metri. La statua è di 38 metri e fu terminata nel 1931, dopo 5 anni di lavori.  Per salirvi si usa il centenario trenino a cremagliera che attraversa la foresta di Tijuca. Nei week end e nei periodi di ferie la coda può raggiungere anche un'ora e più di attesa. Il bondinho costa 36 reais andata e ritorno. Esistono comunque come alternativa rapida dei pullmini che propongono la salita al Cristo per un prezzo comprensivo di biglietto di entrata, e relativo ritorno.

Attorno alla montagna si estende il Parco di Tijuca, la foresta urbana più estesa del mondo, dichiarata dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità e Riserva della Biosfera.

Mirante Vista Chinesa, pregevole struttura in stile orientale eretta dai cinesi quando arrivarono nella regione per la coltivazione del caffè nel 1800. Da quel punto è possibile godere di una incantevole visione delle spiagge di leblon e Ipanema, di Pedra da gavea, del Cristo e del Pao de Açucar. Ci si arriva solo in auto, altitudine 380 metri, strada della Vista Chinesa, Alto de Boavista, Foresta di Tijuca.

Mesa do Imperador: un tavoliere in pietra utilizzato nell'età imperiale per il pic nic. Altezza 430 metri. Consente una bella visone del Lagoa di Freitas, del Pao de AçLucar e di buona parte della zona Sud della città. Proseguendo nella Vista CHinesa dell'Alto di Boa Vista.

Pao de Açucar, il Pan di Zucchero circondato dalla verde Mata Atlantica, che si erge dalla Praia Vermelha, la spiaggia dalla sabbia rossa. Dalla sommità della salita in due tronconi della teleferica, da un'altitudine di circa 1000 metri si ha una vista mozzafiato dei panorami più belli della città. Alla base della collina c'è Urca, un quartiere separato dal resto della città, ma provvisto di piccole spiagge dalle quali si ha una vista sulla Baia di Guanabara e sulla spiaggia di Botafogo.

Accesso dalla strada direzione Urca, vicino alla SPiaggia Rossa (Praia Vermelha). Costo 40 reais, è importante scegliere una giornata limpida e senza foschia. Meglio non di domenica, per evitare le code interminabili dei gruppi organizzati.

 A rid A P1050632 [800x600].jpg (86658 byte) clicca sulla foto

Praia Vermelha e il Pao de Açucar

 

Molti i monumenti che raccontano la storia della città: dalla “Rio Coloniale”, con la più antica piazza della città, conosciuta come Praça XV, e tutti i suoi numerosi monumenti nazionali, alla “Rio Barocca”, colonizzata dai portoghesi, capitale dal 1763 al 1960, piena di alcuni dei migliori esempi dell’arte barocca sacra brasiliana. E ancora la parte del periodo imperiale (1822 – 1889), eretta sotto il regno degli imperatori Pedro I e Pedro II; il centro storico intatto, la cui caratteristica è un’architettura eclettica e varia; la parte moderna, che possiede esempi architettonici del periodo moderno (fine anni ’30) di fama mondiale. Non si può dimenticare la sua Cattedrale Metropolitana a forma conica e tronca al vertice, costruita nel 1979, in grado di ospitare all’interno fino a 20.000 persone. Le sue vetrate multicolori sui quattro punti cardinali filtrano la luce creando un clima mistico, con l’immagine del Cristo sospesa da cavi d’acciaio. Non si può dimenticare il Maracanã, lo stadio inaugurato nel 1950 per il Primo Campionato Mondiale di calcio, dove si possono sentire le emozioni più forti che il calcio, praticato a livello competitivo, procura.

Il Palacio do Catete. Costruito con architettura neoclassica nel 1858 dal Barone di Friburgo, coltivatore di caffè, divenne nel 1897 la prima sede del Governo Federale. Vi si firmò la dichiarazione di guerra contro la Germania nazista nel 1917; il cardinal Pacelli, futuro Papa Pio XII fu ospitato nelle sue sale nel 1934. Nel 1950 il presidente Jocelinho Kubitchek ne fece un museo della Repubblica.

 P1060352-07 [800x600].JPG (113048 byte) clicca sulla foto

Il suo parco possiede uno splendido esempio di altissime palme imperiali, e nel bar interno si gusta il miglior caffè espresso della zona.

A lato è possibile visitare anche un interessante Museo delle arti e della storia popolare.

Rua do Catete, 150, fermata Metrò.

 

a P1140640 rid 5 [800x600].JPG (109056 byte)

Confiteria Colombo, uno dei  locali che rimandano all'epopea di fine '800, tutto oro e specchi, ottima cucina, scelta di snack e paste di altissima qualità, con addirittura un'area con pianoforte per allietare lo spuntino di mezzodì.

Rua Gonçalves Dias, 32 - Centro

 

a P1140655 rid 5 [800x600].JPG (147509 byte) clicca sulla foto

Real Gabinete Português de Leitura, antica biblioteca portoghese, istituzione culturale guadagno del periodo coloniale, recentemente restaurata, ci apre le porte al mondo della lettura, con migliaia di tomi archiviati in scaffali di legno che dan l'impressione di trovarsi nel castello del Nome della Rosa.

Rua Luís de Camões nº 30 - Centro

 

Molte le chiese che si incontrano nel cammino del centro, come la Cattedrale Presbiteriana in via Silva Jardim, unico esempio di costruzione gotica, coi suoi vetri colorati che di notte mandano suggestivi bagliori, o quella di Santa Rita, in Largo de Santa Rita che, iniziata nel 1702, restaurata da poco, è uno dei notevoli esempi di edificazioni liturgiche cattoliche di stampo europeo.

Visitabile ogni giorno dalle 7 alle 18, sabato e domenica solo al mattino.

DSC00736 rid [800x600].JPG (133125 byte) clicca sulla foto

Una nota particolare a mio avviso merita la Chiesa del Venerabile terzo ordine di San Francesco, sovrastante Largo do Carioca giusto all'uscita della metrò, che rappresenta un colpo d'occhio impressionante con le decorazione dorate in arte barocca che coprono le intere pareti e il soffitto.

 

Passata la meraviglia, vien da domandarsi se San Francesco, propugnatore della povertà degli ordini ecclesiastici, sarà stato contento di sapere che la sua memoria è stata colpita a tradimento con uno sfarzo di tale abbondanza.

Largo do Carioca , 5 - Centro

Fiera Nordestina di San Cristoval, aperto tutta la settimana, con clou al sabato sera dove riunisce migliaia di amanti della musica Forrò a ballare al ritmo dei gruppi dal vivo che strimpellano nelle innumerevoli piazzette ricavate all'interno del complesso. Si va lì per ballare, namorare, baciare, comprare oggetti artigianali come le selle di cuoio per cavalli, e naturalmente per un tuffo nella cucina del nordest brasiliano.

Attenzione l'ingresso costa solo 1 real, ma un grande cartello avvisa che è obbligatorio lasciar fuori le armi...!

Quartiere Sao Cristoval

Leggi anche : Festa a San Cristoval

 

Chiesa della Candelaria

Palcoscenico dei matrimoni della città, la Chiesa della Madonna della Candelaria deve il suo nome a un massacro avvenuto nel 1993, storia che ebbe ripercussione a livello internazionale. Per vendetta dopo una sassaiola alle auto della polizia da parte di bambini senza tetto che venivano sloggiati, una pattuglia di auto della polizia militare sparò all'alba contro una settantina di minori che usavano dormire sul sagrato della chiesa, uccidendone otto. Dopo la tragedia molte madri passarono settimane davanti al sagrato della chiesa con candele accese, in segno di protesta.

Uno dei sopravvissuti alla tragedia, morì qualche tempo dopo, nel sequestro dell'autobus 174. Vedere il Dvd.

Praça Pio X - Centro

 

Musei

Museo di Arte Contemporanea, nell'edificio realizzato dall'arch. Oscar Nyemeier. Nonostante la mostra interna non offra spunti di pregio, la visita vale per l'osservazione dell'opera strutturale a sbalzo sul Mirante de Boa Viagem dal quale si ha una superva visione della costa di Niteroi.

 

Il Parque da Cidade di Niteroi si trova sulla strada di Viração, nel quartiere di São Francisco. Da qui è possibile avere un'imperdibile visione della baia di Guanabara e della costa di Rio, oltre ai laghi di Piratininga e Itaipu e le relative spiagge, della baia di Camboinhas e dei quartieri Sao Francisco, Jurujuba, Vharitas e Icaraì. Per chi ama lo sport estremo, esistono due ramper per la pratica del volo a vela. Ma indimenticabile sarà assistere al tramonto.

Pedra Bonita è una altro punto di riferimento per gli amanti del deltaplano e del parapendio, con possibilità di organizzare un volo a due con istruttore. Si trova nella strada das Canoa, ed è una meta degli amanti del trekking, raggiungendosi in auto attraverso una strada sinuosa, consente di effettuare camminate nella mata atlantica, con ottima vista dai suoi 700 metri di altezza delle spiagge di Sao Conrado, Tijuca e Recreio e della Foresta di Tijuca alla quale appartiene.

Il Museo di Arte Moderna, in Avenida Infante Dom Henrique 85 alla fine del Parque do Flamengo, espone una vasta collezione di arte moderna, di artisti locali e stranieri. Apertura12.00- 18.00.

Il Museo Historico Naturale, in via Marechal Ancora, ospita ed espone originali collezioni sugli aspetti sociali ed economici della storia del Brasile. Apertura aal martedì al venerdì dalle 10:00 alle 17:30. Domenica dalle 14:00 alle 18:00.

P1090897-08 rid [800x600].jpg (109125 byte) clicca sulla foto

 

Scuole di Samba

Le Scuole di Samba sono una istituzione a Rio. Mabgueira, Salgueiro, Vila Isabel, Nilopolis e altre niziano mesi prima del carnevale a preparare le sfilate, le musiche, i vestiti, gli addobbi dei carri. Nei quartieri si organizzano feste nei fine settimana per racimolare soldi per l'organizzazione. Di solito si paga un biglietto di ingresso e la birra è gratis, e si può assistere anche ai preparativi dei passi che vedremo al Sambodromo.

Leggi : Scuole di samba e armi

 

Santa Tereza

Il famoso trenino giallo di Santa Teresa, attualmente in restauro dopo l'incidente accaduto nell'ottobre del 2011, parte vicino alla cattedrale di Lapa, viene preso d'assalto da ulteriori pedoni lungo il tragitto, passa sopra i bianchi archi e approda nel quartiere bohemien degli artisti, dove ci sono numerosi ristoranti con musica dal vivo e negozi di pittori locali. Dalle strade di Santa Teresa si hanno notevoli visioni soprelevate della città.

Opzioni serali

Pomeriggio visita e cena a Sta Tereza, con bonde giallo (parte da sotto il palazzo Petrobras) vicino al centro, Matrò Cinelandia e Metro Carioca. Si arriva in taxi o mototaxi anche salendo da Gloria  o Lapa,

S.ta Tereza si erge su una collinetta, ha le strade in acciottolato di porfido e le rotaie per il passaggio del caratteristico trenino giallo. Vi si trovano istituzioni culturali, atelier di artisti e ristorantini anche con musica dal vivo. (Es.: Sobrenatural)

Suggestiva ed economica una corsa nel famoso tram giallo per le strade bohemie del quartiere. Alcune persone salgono in corsa senza pagare e si attaccano fuori. Questo ha causato un incidente nell'agosto del 2011 che ha lasciato 5 morti e 50 feriti.

a P1080853 rid [800x600].JPG (102661 byte) clicca sulla foto

Leggi : In giro per S.ta Tereza

Dopo il giro di Sta Tereza, o nel caso non ci sia musica, ci sono Locali di Musica a LAPA (famoso il Carioca da Gema) menu a scelta.

 

Febbre sulla pelle

Notte di Rio

 Per gli inguaribili amanti della sensualità tropicale, vale la pena sedersi a bere una birra alla spina seduti ai tavolini del Meia Pataca a Copacabana, vicino al defunto disco Help, in Avenida Atlantica che si affaccia sul mare. Interessante anche un salto alla disco Dolce Vita, nella stessa Avenida Atlantica, con frequentazione di Garotas di Programa di buona levatura.  Alternative turistiche sono i night club turistici con garotas che girano fra i tavoli : Barbarella, Cicciolina.

informazioni e indirizzi su : divertirsi a Rio

Notte di Rio in stile locale: Club America , tipico puteiro con musica pagode dal vivo, laterale di Av. Rio Branco. (chiedere al Taxi)

Vila Mimosa è un puttanaio a cielo aperto, un quartiere a luci rosse fumose. Dalla fermata metro Sao Cristoval, o con Bus.

Leggi: Visita a Vila Mimosa

 

Vita Gaia

Leggi : Divertimenti a Rio

 

sesso a  Rio

 

 

 

 

 

 

 

 

Vita carioca

 

Lo storico Hotel Gloria recentemente restaurato, una visita che vale una passeggiata attraverso il Parco di Flamengo, gettando un'occhiata alla baia con le sue golette in attesa per il giro turistico, alle esposizioni del Museo di Arte Contemporanea, al monumento ai caduti della 2 guerra mondiale, alla chiesetta di Nossa Senhora protettrice dei naviganti e al suo museo storico.

Bolinhos de bacalhau, birra alla spina la vitamina carioca, aipim fritto e carne secca. Tutto il mondo cerca una cosa: godersi il sabato notte, recita una famosa canzone brasiliana. Ma il fine settimana inizia già il venerdì, un calore felice sospinto dalle caipirinhas e dagli aperitivi di filè di carne. Il giardino del carioca, anche se non beve, è il botequim, il baretto: Schiuma bassa o no, quello che ci gira intorno garantisce l'happy hour a tutte le ore.

Venga! a Leblon, bar di Tapas alla moda.

Libreria da Travessa, presente in vari punti strategici della città, è una istituzione culturale dove entrare per leggere l'ultimo volume pubblicato, seduti sulle comode poltrone a disposizione dei clienti, oltre che un ottimo punto per fare una pausa dopo una visita a piedi della città, o per fare una fetta di torta a notte fonda dopo essere usciti dal cinema di Leblon, dove è aperta 24 ore.

La Livraria Travessa di Avenida Rio Branco offre servizio bar e ristorante.

 

 

Rio è bella nei lavori dei ferro dei portali di chiese e edifici antichi.

 

Tour cittadino in bicicletta

Esperienza indimenticabile e salutare, in puro stile carioca, il giro in bici del parco akberato di Flamengo continuando lungo le ciclovie che percorrono tutte le spiagge: Botafogo, poi ik tunnel che porta a Copacabana, proseguendo nellla calzata fino a Ipanema, poi Leblon, utilizzando le bici a noleggio che si trovano direttamente a bordo spiaggia. La domenica è il giorno migliore, perché il traffico sulla strada lungomare è proibito alle auto.

L'affitto è di 10 reais al giorno, basta un cellulare e una carta di credito per effettuare il noleggio sul posto. E' possibile crearsi un account che consente di noleggiare per tutto il mese con soli 20 reais.

info : www.mobilicidade.com.br

Esistono anche le postazioni delle biciclette arancio dell'Itaù, ma per utilizzarle è necessario essere in possesso di una carta di credito su conto corrente Itaù.

Il Parco di Flamengo pullula di sportivi , ciclisti, giovani in skateboard e anziani che portano a passeggio i cani. Un ottimo punto di vista della vita reale della borghesia di Rio. Continuando verso  la Marina di Gloria, si arriva all'imbarcadero da cui partono le barche per le gite nella baia. Lì vicino, è possibile visitare il Museo di Arte Moderna e il Mausoleo militare, da cui è possibile cogliere lo skyline del Centro e della chiesetta di Nossa Senhora dos Navegantes.

Mercatini

Giusto all'uscita del metrò Uruguaiana, fino al metrò Carioca, un dedalo di viuzze col mercato di strada vivace ogni giorno fino alle 18, dove trovare magliette, dvd pirata, scarpe imitazione, orologi, cellulari, elettronica riparazione e accessori, alimentazione e curiosità varie, misto a negozi popolari di ogni merceologia.

Metrò: Uruguaiana - Carioca

Al sabato è interessante curiosare fra i mercatini delle pulci e dell'artigianato che si svolgono a Praça XV, o la versione umile nei marciapiedi di Gloria, dove i mendicanti vendono cose trovate per la strada, o raccattate qua e là. 

Domenica mattina in piazza General Osorio a Ipanema si può curiosare fra le bancarelle di artigianato e dei quadri di artisti carioca.

Muoversi a Rio

Il Metrò funziona fino a mezzanotte e serve tutta l'area utile della città a ridosso delle spiagge. Non Il Cristo e il Pao de Açucar. Gli autobus vanno e vengono numerosissimi lungo la strada costiera e le vie interne. Occorre avere dimestichezza coi numeri, ma anche i locali usano chiedere agli autisti le informazioni necessarie.

  

Teatro Municipal - Cinelandia

Museo del Banco do Brasil, propone giornalmente mostre gratuite di artisti famosi, in un complesso ricavato da uno degli edifici più antichi della città, al cui interno esiste anche una libreria con annesso ristoro snack.

Praça Pio X - Centro

luoghi vicini interessanti:

Libreria Travessa, Chiesa della Candelaria, mercati Uruguaiana, chiesa d Santa Sofia, Museo Tiradentes, imbarco di Praça XV per Niteroi e isola Paquetà, Granado, Cofeiteria Colombo, fermate Metro Carioca e Uruguaiana.

 

Granado, per uno shopping di saponi e shampoo ai profumi tropicali, piacevoli anche come regalo ricordo.  Localizzata a lato di Praça XV. Casa fondata nel 1870, oggi incorpora anche i prodotti Phebo, olii essenziali e creme naturali.

Praça XV

 

Il Giorno di Sao Jorge, il 23 di aprile, il protettore di Rio riempie la città di devoti. Per capire la devozione carioca, vale la pena di visitare il maggior emporio di oggetti sacri della città, in Rua Luís de Camões - Centro, e magari acquistare una delle famose collanine a doppia effige, una davanti e una di dietro, come vedete indossare a molta gente in spiaggia.

Rua Luís de Camões - Centro

 

Loja Carnaval

Il supermercato più fornito per costruirsi abiti di carnevale è dalle parti di Uruguaiana, nel vecchio centro. Aperto tutto l'anno, vi si trovano tessuti, brillantini, piume multicolori.

Uruguaiana

IMGP4854 [1600x1200] [800x600].JPG (112691 byte) clicca sulla foto

Quartiere di Lapa

L'Arco di Lapa è una struttura ingegneristica che simboleggia il periodo coloniale. Sotto i suoi bianchi archi si svolge ogni venerdi e sabato sera la maggior concentrazione di feste giovanili a cielo aperto della città, con venditori di bibite, cocktail e salsicce in strada. Lapa propone numerosi locali disco giovanili e innumerevoli bar con musica dal vivo.

IMGP4915 [1600x1200] [800x600].JPG (154250 byte) clicca sulla foto

Scalinata di azulejos a Lapa, curata dall'artista Selaron.

i migliori locali di Lapa: Rio divertimenti

leggi anche : Festa a Lapa

 

Indimenticabile

Mangiare una patata ripiena sulla terrazza dei ristoranti in cima allo  Shopping Center Botafogo che domina la baia omonima.

Uno spuntino sulla Marina di Gloria al tramonto, seduti nei baretti a fianco della vecchia sede della Varig, ascoltando i jet che atterrano e decollano dal vicino aeroporto Santos Dumont.

Per un pranzo budget: Ristorante Amarelinho di Gloria, un quartiene che separa la spiaggia di Flamengo dall'inizio dei quartieri del Centro. Si trova comida a kilo (a peso, non importa cosa mettete sul piatto, insalata e filetto costano uguale) qualità buona e prezzi economici.

Numerose proposte a chilo anche intorno a Largo do Machado, compresi ristorantini di prodotti naturali. Importante ricordare che la sera le proposte a chilo chiudono i battenti, essendo indirizzate prevalentemente al pubblico di mezzodì. La sera rimangono aperti i botequins, i bar con piatti completi, alcuni economici, le birrerie, i Galeto alla brace, i kilo di classe e i ristoranti che propongono rodizio di pizza, pasta, crepes o carne.

 

 

 

Escursioni

Passeggiata sul promontorio cjhe dalla favela di Babilonia domina la spiaggia di Copa

Nuotata nella spiaggia incantevole di Grumari 

Salire i mille gradini della chiesa di Penha, con vista sulla favela Complexo do Alemao.

 

L'isola di Paquetà è rimasta indietro nei secoli, ferma agli inizi del novecento. Un tempo meta dei ricchi cittadini, oggi è stata scalzata dalla facilità di viaggiare, e prigioniera della sua aura d'altri tempi.

 L'isola non possiede auto nè bus, si gira solo in bicicletta o a piedi, o nei simpatici calessi trainati dal cavallo. Chi ha fretta può noleggiare un bici-taxi, ma a piedi si arriva comunque ai quattro canti dell'isola. Immersa nella Baia di Guanabara che fronteggia la città di Rio, non gode nemmeno di acque cristalline, anzi le piattaforme petrolifere sconsigliano di fare il bagno. Ma vale la pena passare una giornata fra le sue vecchie ville e le sue strade di terra, per rivivere un angolo di passato suggestivo

Si raggiunge col il traghetto che parte 6 volte al giorno dall'imbarcadero di Praça XV.

Paqueta01 [800x600].jpg (73766 byte) clicca sulla foto

Isola di Paqueta

 

Mini crociera

Al sabato o alla domenica è possibile partecipare a mini crociere su diverse imbarcazioni, dagli schooner a vela, a delle motonavi da crociera. Il giro in barca della baia di Guanabara, ascoltando la storia della baia, le fortezze, i progetti ecologici, le opere d'arte affacciate sul mare, può essere fatto alla mattina o al pomeriggio, imbarcandosi dalla Marina di Gloria. Ha una durata di circa quattro ore, concordando se inclusivo di cena, con un costo a partire da 70 reais.

 clicca sulla foto

P1110437-08 [800x600].JPG (60800 byte)

Fuori città

Petropolis, conosciuta come Città Imperiale,  acquisì lustro e popolarità quando se ne innamorò l' imperatore  Pedro II.  Apprezzandone il clima fresco, l' imperatore ne fece la sua residenza estiva. Colonizzata da tedeschi la città fu testimone, dalle sue caratteristiche costruzioni, di eventi importanti per la storia della nazione.

La città è sui monti, a 910 mt. slm, e dista 68 km.   All’interno del palazzo Imperiale vi è il Museo dove sono custoditi oggetti, gioielli, mobili, abiti della famiglia imperiale. Di particolare rilievo la Cattedrale São Pedro de Alcântara, la Casa di Santos Dumont (l’inventore dell’orologio da polso, al quale Cartier dedicò uno dei suoi modelli più prestigiosi, il Santos. Degno di nota anche il Palazzo della Principessa Isabella.

La vicina cittadina di Teresópolis  deve il suo nome a Teresa Cristina Maria, moglie di Pedro II. La strada che la collega ad Itaipava ha angoli di rara bellezza, che ricordano le zone montane europee. Numerosi i luoghi dove comperare mobili d'epoca, prodotti alimentari locali e oggetti di artigianato.

Il municipio di Duca di Caxias , una delle numerose città facenti parte della regione metropolitana detta anche Baixada Fluminense, è uno dei più antichi territori di attraversamento degli schiavi all'epoca dell'impero. Nella località di Imabriè si trovano ancora pezzi di strada selciata con massi reperiti durante il cammino del Visconte di Mauà verso Petropolis. Una escursione nell'area si può fare prendendo un pullman che parte dalla stazione Centrale, e arriva in poco più di un'ora. Imbariè è anche la base di partenza per una pittoresca gita alla cascata Andorinha.

 

leggi il diario della: visita ad Andorinha

Barkus a Imbarié : I confini del Regno

 

Visite alle favelas

Oggi le maggiori favelas di Rio, perlomeno quelle della fascia vicino al mare, sono state pacificate, hanno cioè un presidio di polizia che ha messo in fuga la delinquenza.

 In alcune è quindi possibile avventurarsi anche da soli, per una escursione curiosa e a volte anche suggestiva, come nella favela Babilonia, dove sono state girate alcune delle scene più cruente del film Truppa d'Elite.

 

 

Si sale dalla strada posteriore alla spiaggia di Leme, con Kombi (Marcus - 7884 5332).

Dopo una breve escursione offre una vista impagabile vista della spiaggia di Copacabana dall’alto del morro.

 

Rocinha alla data di settembre 2011 non è ancora presidiata dalle forse di polizia dell'UPP, unità pacificatrici. Da sempre però alcune agenzie organizzano visite in fuoristrada, intruppando un po' di turisti in aree preconcordate. Un consiglio comunque; si scattano foto solo quando è consentito.

E' possibile effettuare una visita panoramica del Complexo do Amelao prendendo la Teleferica (costo 1 real) dalla fermata del treno alla fermata di Bonsucesso.

Caratteristica anche la favela Dona Marta, dove cantò Michael Jackson. Le case colorate e la teleferica dimostrano che la vita è possibile anche a margine del privilegio.

Leggi: Visita alla favela Lins Vasconcellos

Leggi: Visita alla favela Rocinha, Storie di favelados... su: newsletters

 

Attualità Rio nel 2012

 

spiagge di  Rio

divertirsi a Rio

 

 

 

 

 

 

 

   

Costo della vita in Brasile

 

Links:

Trilhas do Rio

raccolta foto

 

°°°o0§0o°°°

 

 

 

contattaci all'indirizzo email:

max.bonaventura@gmail.com

 

 

 

 

 

Appartamento a Flamengo

 

 

Travel Tips

Viaggiare sicuri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

        Brasile    .    Salute   .   Nordeste    .    Rio Flamengo    .    Blog    .   Commenti sul Brasile    .  Chi siamo   .    Foto      .      Mappa del sito