Mendicante sul Trono – Obs#55

 

 

Un cortigiano trovò un mendicante seduto sul trono del sovrano. Preoccupato gli si avvicinò e gli chiese: che ci fai seduto qui, sei forse un principe?    

No, rispose il mendicante, sono molto di più.

E chi saresti, il re in persona?  No, di più. 

E che cosa c’è di più alto, sei  forse dio...? 

... No, di più.

Il cortigiano spazientito ribattè:   Nulla è più grande di dio.

 Ecco, rispose il mendicante, io sono quel Nulla…

            Il mondo cambia alla nostra percezione. Accidenti se sta cambiando. Rabbia, voglia di rivincita, interessi e scontri per la supremazia, riscrittura delle influenze sul nostro domani…

Forse qualcuno ci spiegherebbe che è la nostra percezione a non essere all’altezza, ad essere rimasta indietro. In compenso sembra che si sia acuita la percezione dei popoli della terra di cui nessuno si ricordava più.  C'è chi dorme e chi si risveglia...

I grandi troppo spesso hanno creduto di non dover dare spiegazioni ai piccoli, certi di doverli dirigere ricevendone rispettosa sottomissione.  Eppure ogni pensiero, frase o azione si fissano nel Tutto della storia. Che contributo può dare ognuno di noi? Quale contributo migliore dell’essere sempre pronti a capire, sempre onestamente pronti a spiegare? C’è qualche convenzione che protegge le menzogne dei grandi opponendole all’innocenza del bambino? 

Ringraziamo non chi fa qualcosa per la nostra tranquillità del benessere, del consumo senza preoccupazioni, della pace dormiente, ma chi ci aiuta ad utilizzare le nostre capacità migliori. Ringraziamo chi fa qualcosa per renderci proprietari consapevoli della nostra libertà, non chi ci circonda di bambagia. Ringraziamo chi ci conduce alla fonde della cultura, aiutandoci a conoscere meglio ogni diversità, le persone, i popoli, quindi noi stessi. Ringraziamo chi ci apre gli occhi sugli errori e sulle colpe. 

Dopo decenni di costruzione estetica e piacere introdiretto, il mondo vibra in attesa di produrre un respiro che può spaccare qualche montagna.

Ancora una volta si dimostra che il corso degli eventi, la Storia, la Natura, procedono incuranti delle logiche e degli interessi dei piccoli egoismi.

Chi sa trarne lezione vivrà in pace.

 Ciao 

Maxxx     mabonave@tin.it