Mappa del sito      .        Blog       .       Brasile        .      Vagabondaggio        .        Foto        .       Viaggi        .        Procedere a scatti         .       Libri        .        Contatti   

 
 

HOME

foto brasile

 

 

CNN

Corriere

NYT

Lettera 22

National Geografic

Turisti per Caso

FORBES

El Universal

ComIt - Rio

Foglio

Espresso

Panorama

Giornale

                                       

                                     

 

 

 

 

 71  

 

Propositi Enfatici ed altri scorci di strada

In un mondo di libri dove i personaggi fanno quello che devono, manca qualcuno che dovrebbe fare ma non fa, dovrebbe parlare ma non parla, trattiene le cose perché si osserva vivere, sospettoso e schivo, accidioso e insofferente al lavoro e alla gente, fino ad agire solo quando non ne può proprio più fare a meno.

 

Andare al Boteco Belmonte di Praia do Flamengo, E' come frequentare il ritrovo dei nerds e dei bancari di notte. 3 reais uno chopp da 0,30, più dieci per cento di servizio a uno dei cinque camerieri che si dimenano fra la folla di qua e dilà della strada.  Ci guardo negli occhi di quelli che sono li. Sembrano voler far parte della vita ad ogni costo, bambini  di vent'anni ancora ai margini del grande sogno. Poi alla mia età vuoi  andare più piano del mondo, in modo da non perderti tutto il meglio di ciò che vedi. E dopo due birre puoi andare in giro barcollando e parlando da solo. Inseguendo due garotinhos col petto per fuori e la pelle cor do pecado. Ok. Abbiamo vissuto la nostra vita a Mogliano, dove non succedeva nulla. Adesso é bello starsene qui e vedere il mondo ribollire.

La chiesa brasiliana appare tutta priva di enfasi morale, nessun accenno alla spiritualità ma solo alla materialità, come se il pubblicizzato successo numerico sia imputabile a dio. Nessun accenno alla liberazione,alla trasformazione dell'essere da inferiore a superiore grazie alla comprensione. Solo televendita di oggetti e, sogni a fronte di sacrifici in denaro. In questo non è diversa dalle sette superstiziose. Ieri ero pieno di debiti e oggi ho tre auto zero, una villa con piscina, due appartamenti e due negozi.

 

 

Alla festa della sauna Caracalla finalmente conosco il famoso Giovanni di Roma che ha speso 3 milioni e mezzo di reais per erigere la classica cattedrale nel deserto. Tbm Vinicius ricorda un Ricky diciottenne.

Come promesso, la pastasciutta del Venerdì sera è a livello di un ottimo ristorante romano, cosa degna di nota del il Brasile.

 

 

Nonostante io non soffra il caldo, mi addormento in un letto bagnato di sudore con il cuscino umido.

In una casa di rio che scopro mia, mi sveglio in una città che non é di nessuno.

Stranamente quando parlo con Carlos, perdo la mia originalità e indipendenza, e finisco succube di un sogno, di un ruolo protettore. Sarà a causa di una qualche sorta di macumba? A queste latitudini occorre pensare diverso, adattandosi alla zuppa in cui si immersi, del cui sapore si rimane intrisi.

 

Prossime sfide della strada:

Salire i mille gradini del santuario di Penha.

Filmare la vita della festa di Lapa del Venerdì notte, fra gangs giovanili, ubriachi e accattoni.

Incontro con i giovani favelados della Vila Cruzeiro, che mi hanno invitato ad una festa Funky.

Intervista ai banditi della favela Linz Vanconcellos, sulla lotta contro il PAC, Piano di accelerazione cittadina attuato dalla prefettura, con ausilio delle forze dell'ordine per imporre un miglioramento urbano nelle aree controllate dalla malavita.

 

Il panico uccide

ma le note arruffate

non vengono separate

É come i vasi comunicanti;  il periodo storico dei turisti che scendevano nel terzo mondo a caccia di sesso facile a loro negato in patria.  Adesso é la volta dei brasiliani del sesso andare alla conquista diretta dei paesi del primeiro mundo.

Qui recupero le forze e una buona condizione fisica, lo si vede dalla muscolatura e dalla limpidezza del volto. Nonostante l'inquinamento. Dev'essere l'aria del mare e il calore costante, che non mi fa percepire freddo.

In br il mare é più mare, il cibo più cibo, la vita é più vita. Anche se i ricordi del top ten delle mie godute sono del maghreb.

Quando uno arrivava con una catena al collo tutti sapevano che era un criminale. E tutti ne parlavano con ammirazione, aspettandosi di ottenere un qualche vantaggio.

Avevo sentito spesso dai favelati una parola che mi era sembrata magica: vacilao, vc perdeu. La usavano per riferirsi a qualcuno che aveva fatto qualche azione errata, e che si era così segnato.

Alla fine avrei dovuto difendere i miei sogni.

Si attraggono i sogni A PATTO di allinearsi alla Coscienza universale, fuori del tempo e dello spazio, come nella nuova teoria quantica.

La chiave di una lunga soddisfazione sta nell'avere curiosità, e nel vivere in un luogo che stimoli continuamente i propri interessi.

La sensazione di far parte di un gruppo e di uscire dalla letteratura essendo interprete, così quando partecipai alla seduta degli elettori sostenitori di Caldera a Caracas doll'arch.Castillo Imenez. E ora quando un boy del futebol stringe e complimenta la fila dei seduti sulla panca, e poi anche me.

Il sospetto e la tensione con Adri é come avere a che fare con un cobra.

Soli in casa é ottimo, soli tra la folla che si diverte é pessimo.

Bambini come ratti guizzano sotto cintura a caccia di lattine e forse di qualche altra cosa. Inseguiti da tre loschi energumeni di colore che fingono di essere una specie di servizio d'ordine e nel frattempo mettono le mani sulle ,borse e tasche della gente.

Anime senza innocenza.

Bebados nonviolentos, che vivono in unpaese dei balocchi  senza aver mai letto Pinocchio, e quindi senza coscienza dell implicazioni mortali o di responsabilità,  se vuoi dormire dormi, se vuoi bere bevi, se vuoi andare i spiaggia vai, se vuoi scopare scopi.

I dolci che non riesci a mangiarne mezzo senza avere un principio di diabete. O la certezza di finire definitivamente nel girone dei golosi.

L'immagine mi tirò su come un turacciolo e seppi che non avrei potuto rigirarmi ancora nel letto.

A Rio non avevo un'auto. Dopo anni di schiavitù consumistica scegliere il tropico aveva lo scopo di ritrovare un'esistenza senza pesi inutili.

Realmente succede, come nel Libro Tibetano dei Morti.

 

Rio de Janeiro - Marzo 2008