Mappa del sito   .    Blog   .   Brasile    .   Vagabondaggio   .   Foto   .   Viaggi   .   Procedere a scatti    .  Libri   .   Contatti

 

 

HOME

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rio de Janeiro

 Nordeste

Salvador

 

Foto Brasile

Salute

Suggerimenti

Sesso e salute

 

 

 

Per chi ama il Brasile a tinte forti, fuori dai luoghi comuni turistici

Leggi la recensione cliccando sull'immagine

                              

raccolta di storie

qui la descrizione

 

CNN

Corriere

NYT

Lettera 22

National Geografic

FORBES

El Universal

ComIt - Rio

Foglio

Espresso

Panorama

Giornale

 

                            

  

 

F

 

 

 

bLOg mAx

 

 

Rio è pronta?

 

Sarà pronta Rio de Janeiro a ospitare i Mondiali di Calcio del 2014 e le Olimpiadi nel 2016? 

Con le dimissioni del monarca indiscusso dell'Ente calcistico verdeoro, Ricardo Teixeira, nemico giurato del grande Pelé, un po' di pulizia nella corruzione e nel nepotismo durato mezzo secolo è stata fatta, anche se probabilmente ci vorrà poco perché qualcun altro infili le mani nella marmellata.

La portata della sfida è comunque fenomenale. Oltre alle solite richieste di trasporto e di alloggio rappresentata da grandi eventi sportivi, il Mondiale si svolgerà in una città dove sono arroccate abitazioni molto precarie, senza fondamenta, sui fianchi di colline ripide, e dove i tassi di criminalità sono a dir poco astronomici. Senza entrare nel merito della conflittualità sindacale che, a fronte dell’assoluto menefreghismo dei politici, vede riproporsi scioperi selvaggi delle forze dell’ordine con conseguente invasioni incontenibili di malviventi nelle strade.

L'esempio dei Giochi Panamericani, che Rio ha ospitato nel 2007, rassicura poco: i preparativi selvaggiamente andati oltre il budget, anche senza il materializzarsi dei previsti chilometri di strade nuove, così come l’allargamento della metropolitana e delle linee ferroviarie. Né è stata ripulita la puzzolente Guanabara Bay, come promesso.

Il trasporto aereo, in particolare, è una preoccupazione grave. Entrambi gli aeroporti di Rio, il domestico Santos Dumont e il Galeão internazionale, sono già operativi al di sopra della capacità. Il mercato brasiliano per il volo è destinato a crescere di circa il 10% di anno in anno per almeno i prossimi tre o quattro anni. E poi ci sono le frotte di visitatori che affollano i Giochi stessi. 

In una conferenza nel mese di novembre Giovanni Bisignani, direttore generale della International Air Transport Association, ha descritto l'infrastruttura di trasporto del Brasile in aria come un "disastro crescente" e ha detto che se il paese vuole evitare un "imbarazzo nazionale" ha bisogno di muoversi immediatamente. "Ma non vedo il progresso e il tempo stringe".

Complice la furbesca pratica di rallentare i lavori sperando in una iniezione di finanziamenti per l’emergenza.

E tuttavia alcune cose vanno bene. Il primo è il successo degli UPP, i Piani di Pacificazione messi in atto da squadre ecumeniche di battaglioni di polizia e militari, con unità fisse che vengono collocate in favelas o baraccopoli. 

La politica stava già procedendo, anche se lentamente, quando un'improvvisa accelerazione causata da un'ondata di furti d'auto nel mese di novembre ne ha forzato il ritmo. Il Complexo do Alemão, un agglomerato sconfinato di favelas, è stato pacificato molto prima del previsto ed è evvenuto, come si è detto, contro le aspettative. 

Da allora sia la criminalità violenta che i reati contro il patrimonio sono caduti in Rio, così come i criminali dello spaccio sono stati privati di alcuni dei loro rifugi più convenienti, le favelas addossate alla cintura della città turistica.

 

E la città sta finalmente mettendo insieme una procedura efficace per affrontare le emergenze. Nel mese di aprile più di 100 persone sono state uccise da colate di fango dopo che quasi mezzo metro di pioggia è caduto in sole 24 ore. La risposta è stata scoordinata e caotico. Il sindaco, Eduardo Paes, ha individuato negli interventi di emergenza il problema più urgente di fronte alla città in vista delle Olimpiadi, spiega Guruduth Banaver di IBM. 

L'azienda ha appena firmato un grosso contratto con Rio per la fornitura di assistenza per coprire tale lacuna informativa.

Con un software e di monitoraggio che crea un brainstorming in evoluzione che permette una risposta più rapida e più efficace per eventi imprevedibili. 

Impedendo per esempio alle linee telefoniche di venire sopraffatte dalla enorme mole di richieste, proprio mentre le televisioni fanno scorrere i numeri di emergenza.

Cosa tipica in Brasile, dove in ogni giornata di superlavoro i “sistemi informatici” paradossalmente cadono. Al Ministero, alle Poste, al Comune, nelle Banche, nei supermercati. O quando inizia a piovere.

Colpa forse anche dei misteri che si nascondono sotto la crosta di strade costruite al sorgere di Rio, negli anni ’30, con tubulazioni, scarichi e linee elettriche dimensionate per sostenere le necessità di una metropoli che da poche centinaia di migliaia di abitanti è arrivata a raggiungere quasi i 20 milioni, turisti esclusi.

Un segnale d’allarme è venuto anche dai recenti scoppi di centraline di accumulazione elettrica nei canali sotterranei, che in alcuni casi hanno lanciato in aria tombini che sono ricaduti fracassando automobili in transito.

La società Light ha ammesso di avere oltre 50 mila collettori a rischio, che sta sostituendo, ma sembra che il costo la ridurrebbe al lastrico, per cui gli avvocati stiano considerando più economico affrontare di volta in volta eventuali richieste di indennizzo.

Ormai per la Città Meravigliosa il punto è quello di integrare processi e dati critici proprio sul fronte del trasporto della città, delle opere pubbliche e delle utility. Forse ciò le Olimpiadi lasceranno in eredità Rio vale la pena avere, dopo tutto.

Se l’ennesimo furbo non si lascerà attrarre dall’ennesimo facile guadagno a spesa della comunità.

 

 

 

12 febbraio 2012

 

 storie del 2012:

il Potere d'acquisto Bras

Salvador : sputi compresi

Brasile da bere

Orgoglio bandito

Carnevale Rio 2012

Mangiare a Rio

Gastronomia di strada

Attualità Rio 2012

Rio Sportiva

Edifici crollati

Mondiali di Calcio

Vila Mimosa - nuove foto

Storie di Samba

Parlare brasiliano

le Spiagge di Janeiro

Girare per la capitale carioca

Divertirsi a Rio

i Quartieri della Cidade Maravilhosa

Procedere a "scatti" vicende fotografiche

 

commenti


 

 

 
 

 

 

 

 

 

notte e giorno a Rio

 

Blog 2012

 

 

dicembre

novembre

ottobre

ottobre

settembre

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

 

 

Blog Braz 11

Blog Braz 10

Blog Braz 09

Blog Braz 08

Blog Braz 07

Blog Braz 06

 

 

 

 

 

Visitare Londra in 3 giorni

 

 

 

 

 

 

viaggiare  sicuri

 

 

 

 

 

 

 

Qi quotidianoitalia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mappa del sito   .    Blog   .   Brasile    .   Vagabondaggio   .   Foto   .   Viaggi   .   Procedere a scatti    .  Libri   .   Contatti