Mappa del sito   .    Blog   .   Brasile    .   Vagabondaggio   .   Foto   .   Viaggi   .   Procedere a scatti    .  Libri   .   Contatti

 

 

HOME

 

 

 

 

Rio de Janeiro

 Nordeste

Salvador

 

Suggerimenti

Salute

Sesso e salute

Foto Brasile

 

 

 

La guerra  di Rio...

 

 

sesso a  Rio

 

 

Qi quotidianoitalia

 

 

                       

t e o r i e

                            

  

 

 

bLOg mAx

 

 

Giocare allo Tsunami

 

 

Un litorale di centinaia di chilometri si estende da Salvador verso nord, invadendo le dune e le distese infinite di palme da cocco. Spagnoli, francesi, argentini, peruviani, italiani e tedeschi hanno comprato di tutto, cementificando, costruendo ville e villaggi turistici, hotel e pousadas. Ogni paio di chilometri la Linea verde, la strada dei cocos propone un portale controllato dalla sicurezza privata, contro ogni norma legale, intimidendo chi vuole accedere al mare attraverso gli innumerevoli condominios fechados, i condomini di terra chiusi e blindati alla criminalità e anche solamente ai farofeiros, i turisti della domenica con pranzo al sacco, birre gelate, spaghetti, riso, fagioli, sugo e farofa, la micidiale farina tostata.

Buscavida, Jacumà, Praia do Forte, Itacimirim, Guarajuba, Imbassaì attraggono investitori ed abitanti in cerca di lusso e discrezione, un'altra faccia del Brasile che non soffre la fame, viaggia in auto importate, possiede a volte più di due o tre ville al mare con piscina, nelle quali invitare amici e conoscenti per un meritato vagabondaggio dell'abbondanza che non ha occhi nè orecchi per i fastidi della povertà al dilà dell'alto recinto.

 


 

ReD AlerRt

I racconti di barkus da leggere con le cinture allacciate

 


 

 

 

 

 

Noi mandiamo i soldi al terzo mondo, attraverso una rete di discutibili organizzazioni fuori da ogni controllo di legge. I locali benestanti delle riserve perbene, semplicemente cavalcano l'onda del proprio privilegio.

Fra tutte, la caduta di Arembepe dall'empireo monte della fama e dell'esclusività ha restituito la baia ai suoi pescatori e a un turismo più nativo, dove il cibo dei ristorantini in riva al mare non è ricercato, né riesce ad esserlo il servizio.

 

 

A ognuno il suo panorama, ad ognuno i rischi prescelti, nessuno sfugge al fascino della scoperta e dell'usura dell'immaginario turistico. Lusso o scarsa qualità si confondono con le urla dei bambini in riva al mare,  sfuggendo l'onda come un gioco allo tsunami.

Birra gelata sui tavoli, bottiglie vuote a terra,. sole, vento e un po' di rimpianto. Il mondo non procede mai in linea retta, come posso pretendere di camminarci io...?

 

 

 

 

Salvador : sputi compresi

 
 

 

 

 

 

 

Blog 2012

 

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

 

Blog 2012

 

Blog Braz 07

 

Blog Braz 10

 

Blog Braz 09

 

Blog Braz 08

 

Blog Braz 07

 

Blog Braz 06

 

 

 

 

viaggiare  sicuri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mappa del sito   .    Blog   .   Brasile    .   Vagabondaggio   .   Foto   .   Viaggi   .   Procedere a scatti    .  Libri   .   Contatti