Brasile    .    Nordeste    .    Rio     .     Blog     .    Commenti sul Brasile   .    Ciaobrasile   .  Chi siamo     .     Foto     .   Mappa del sito

 

 

HOME

 

Rio de Janeiro

 Nordeste

Salvador

 

Suggerimenti

Salute

Sesso e salute

Foto Brasile

 

 

 

 

 

 

Nordeste

 Istruzioni per l'uso

salute Istruzione religione

visti acquisti sesso

 

Note sulla Sanità

La situazione della Sanitá non si differenzia molto all'interno delle zone in via di sviluppo, soprattutto turistico, del Nordeste.

L'assistenza sanitaria é prestata da strutture municipali che dipendono dalle rispettive Secretarias da Saude.

Postos de Saude (ambulatori in grado di fornire prestazioni di pronto soccorso, medico generico, test di gravidanza e pap-test) sono il presidio tipico dei piccoli paesi dove non esiste un ospedale.

Gli ospedali delle cittadine in genere danno il servizio di pronto soccorso, ambulanza, degenza, medicina, ortopedia e ostetricia.

Quasi nessuno ha radiologia e ecografia.

Le varie assistenze specialistiche sono fornite con frequenza saltuaria.

 Il Municipio (Prefeitura) distribuisce direttamente, attraverso un suo dispensario, le medicine prescritte dai medici del servizio pubblico (INSS).

La percentuale di successo nel trovare i farmaci é decisamente bassa, i rifornimenti sono fatti in modo irregolare, non programmato e in misura insufficiente.

L'alternativa é l'acquisto in farmacia dove non esiste controllo dei prezzi.

Dati questi presupposti, molti tendono a curarsi con metodi suggeriti dalla scienza popolare, the di erbe e radici varie, prodotti chimici rintracciabili sulle bancarelle (sali, zolfo).

E' inoltre normale passarsi i farmaci presumendone gli effetti.

Molto comune nei periodi elettorali é la compra di voti in cambio di medicinali.

L'aspettativa di vita nel Nordeste é 68 anni per gli uomini, 74 per le donne (79 e 84 in Italia), 32,4% dei decessi é dovuto a cause cardio-circolatorie, 13,8% per tumore.

La mortalitá infantile é dell' 2,7% (0,54% in Italia), frequenti le malformazioni permanenti per imperizia del personale ostetrico e carenza di ulteriori interventi di soccorso.

L'assistenza sanitaria privata a Natal é sovrabbondante.

La consuetudine di pagarsi (chi puó) un'assicurazione sanitaria (plano de saude) per sopperire alle carenze del servizio pubblico fa sí che prolifichino ambulatori e cliniche private con prezzi generalmente molto alti e livelli di prestazioni disomogenei.

E' molto frequente, da parte delle assicurazioni, di non rispettare i contratti.

La qualitá del personale sanitario sia nel pubblico che nel privato é varia, in genere i giovani fino ai trentacinque anni mostrano una dedizione che è invece meno diffusa tra i colleghi piú anziani, i quali formati in tempi in cui il medico era al disopra di ogni critica.

Il visitatore straniero che si affidasse alla sanitá del Nordeste puó riuscire, usando la propria competenza generica, ad ottenere dall'interlocutore sanitario una maggiore attenzione, conviene comunque, sempre sulla base del proprio bagaglio colturale in materia, chiedere spiegazioni e valutare la validitá della terapia prescritta.

Di fatto il "consenso informato" non esiste.

E' comune ottenere l'assistenza dalle strutture pubbliche nei piccoli centri, meno burocratizzati. Nelle grandi cittá l'assistenza é fornita senza grandi formalitá per ogni caso di urgenza.

In casi gravi o estremi meglio tornare a farsi curare in Europa.

In genere ottenere soddisfazione per un fatto di malasanitá é una chimera e questo alimenta lo scarso senso di responsabilitá degli operatori.

Diffidare dalla favola metropolitana che i dentisti brasiliani siano tra i migliori del mondo. Accanto a professionisti che si sono formati a S. Paolo e che hanno un livello di preparazione europeo c'é un corollario di mestieranti che sfruttano la fama di questa, almeno per il Nordeste, abbastanza rara professionalitá.

I prezzi per un lavoro di livello europeo sono di circa un terzo rispetto a quelli italiani.

Ogni tanto senza contingenze particolari scoppiano epidemie di febbre gialla o dengue. Lo stato generale di salute, generalmente molto buono, di chi viene da un paese del primo mondo mette al sicuro da conseguenze gravi. E' comunque necessario documentarsi, prima di venire in Brasile, sulla possibile prevenzione ed eventuali misure per queste affezioni.

Sulla base di tutto ció potremmo dire che il Brasile é un posto per gente sana, ma giá l'aria, il clima, i paesaggi, gli incontri e tutto il resto fanno da toccasana per molti mali...

Ospedale principale a Natal:

Hospital Monsenhor Walfredo Gurgel Centro Médico

Avenida Hermes Fonseca, Tirol

Natal

tel. (84) 3232-7501,  3232-7536,  3232-7500

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Storie di pseudosanità a Barra

 

In uno dei confronti diretti in TV  prima delle ultime elezioni presidenziali, Lula, sollevando la mano con il pollice e l'indice uniti, affermò: "In Brasile la Sanità è quasi perfetta".

Il suo antagonista Geraldo Alkmin, medico, ebbe un sussulto e lo guardò con un'espressione desolata un pò perchè, credo, pensava alla situazione della Sanità ma soprattutto perchè in quel momento aveva capito che quello era un incontro faccia a faccia solo unilateralmente.

Chissà da quale parte Lula è solito farsi praticare le intramuscolari, ognuno ha una sua chiappa preferita.

 A Barra do Cunhaù c'è un Posto de Saude, un ambulatorio, che non funziona male.

Nel senso che di solito funziona peggio, ma con un pò di buona volontà qualcosa si spunta.

Il medico c'è tutti i giorni tranne in quei periodi in cui ha dato le dimissioni per eccesso di ritardati stipendi ma questo succede solo due-tre volte l'anno.

Trovare un medico che venga nella bellissima quanto remota Barra do Cunhaù credo che non sia facile. Di solito li pescano a Joao Pessoa, sono due ore di viaggio ma in genere nel giro di un mese o due quello nuovo arriva e il Posto può riaprire.

Per le visite occorre prenotare. Le prenotazioni si prendono per il giorno stesso a partire dalle sette del mattino il lunedi, martedi e giovedi, ma è meglio andare lì alle sei perchè c'è sempre molta gente e i posti limitati. Non si può prenotare per uno dei giorni seguenti, questo è un ambulatorio non il Grand Hotel.

 Il giovedi è il giorno riservato alle donne incinte mentre il venerdi è giorno di chiusura. Come il lunedi per i parrucchieri.

Sabato e domenica solo per le emergenze.

Nei periodi caldi, vale a dire a Carnevale, Pasqua, San Giovanni e fine d'anno, quando sono più frequenti gli incidenti per alcoolismo c'è anche un'ambulanza a disposizione che però viene usata solo in casi estremi. Mi spiego meglio, l'ambulanza sta parcheggiata davanti al Posto e serve a dimostrare il livello di efficienza della Sanità locale.

Come mi è stato spiegato dal medico di guardia, che una notte ha diagnosticato una peritonite a mio suocero, il mezzo non può muoversi da lì perchè fa parte dell'efficienza della struttura. Se l'ambulanza se ne va in giro la qualità del servizio non è più la stessa.

In quel caso mi suggerive che lo portassi io all'ospedale a Natal (quello di Canguaretama, a 12 km, era chiuso per imbiancatura) oppure potevo decidere di aspettare il giorno dopo e chiamare un taxi. Purtroppo l'ambulatorio, e questa è certamente una carenza da sottolineare, non dispone di telefono con cui si sarebbe potuto chiedere a qualche unità della regione, che non avesse le stesse esigenze formali di efficienza, di intervenire con un proprio mezzo.

Non so se è stata la pressione sul pomo d'Adamo o la botta sulla nuca contro il muro che ha fatto riflettere il medico che il caso era estremo, ma due ore dopo mio suocero entrava al Pronto Soccorso del Walfredo (che è quello grande di Natal) e operato in tutta fretta

Cosa vuol dire saper parlare le lingue, comunque anche in questo caso si può dire che tutto è bene quel che finisce bene.

 Qualche volta vado al Posto de Saude, piccole cose graças a Deus. Il rituale è che ti presenti al ricevimento dopo aver fatto la prenotazione (io mando sempre mia cognata che si alza presto) qui sono in cinque (uno che lavora quattro che guardano) confermano la tua presenza e inoltrano la tua cartella clinica alla sala del triagem.

Qui c'è una tizia sui vent'anni, che non ha titolo alcuno ma solo qualche santo protettore al Comune, che ti prova la pressione, ti pesa, ti misura la statura, ti prende il giro vita e quello dei fianchi.

La prima volta pensavo fosse la sarta. Annota tutto e ti invia alla sala d'aspetto dove ci sono delle panche lungo il muro e la televisione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il medico, dipende da quello che c'è in quel periodo, a volte sono bravi a volte meno, a volte veramente vergognosi. Per esperienza mia, confermata autonomamente dalla Veronica, il meglio, per competenza, cortesia, pazienza e disponibilità è quasi sempre: giovane, uomo e bianco.

Se questa affermazione per qualche motivo facesse arricciare il naso a qualcuno si sappia che a volte é pericoloso essere politicamente corretti, con la salute non si scherza.

La spocchia, l'incompetenza, la faciloneria e il nessun senso della responsabilità sono malattie molto diffuse nella classe medica di questi posti e non vanno alimentati con l'ipocrisia.

Alternativa al Posto è l'ospedale di Canguaretama che quando non è in restauro offre quasi tutte le specialità. Ho avuto poche occasioni di entrarci e solo per questioni amministrative comunque non ho avuto problemi dato che ho fatto il richiamo dell'antitetanica prima di venire in Brasile.

 Un po' di tempo fa una amica svedese che aveva ormai le contrazioni del parto, è andata col marito al piccolo ospedale di Vila Flor (4 km verso l'interno) che davvero non era male come organizzazione e servizi grazie a un sindaco che sapeva fare onestamente il suo mestiere.

Era sera, neanche il tempo di entrare in sala parto che è andata via la luce e siccome non ritornava hanno ripreso la macchina e via a Canguaretama.

Lei non ci era mai stata prima. E' entrata, si è guardata in giro, ha visto il livello di degrado e ha detto al marito:"Portami dal dentista".

Alle ultime elezioni il sindaco di Vila Flor non si è presentato ed é stato eletto un altro. Nel giro di qualche mese la struttura sanitaria é andata a puttane, adesso non funziona quasi piú niente.

Ma qui le risorse non hanno mai fine: in alternativa ci si può rivolgere al farmacista a Canguaretama, si chiama Guara. Meglio evitare la farmacista di Barra do Cunhaù; ero andato a chiedere del clorato di potassio, che mi serviva per confezionare una bomba, e questa mi ha chiesto se è un fitofarmaco.

Guara invece è esperto, serio e competente e non cerca di venderti qualcosa a tutti costi.

E' molto utile per i piccoli problemi che non sai se valga la pena di passare per tutta la trafila del Posto de Saude per una visita e in generale per una consulenza su affezioni tipicamente locali, parassiti, reazioni cutanee, infezioni varie...

Molto buono, rapido e professionale il servizio di analisi cliniche privato DNA, costa un po', non tutti se lo possono permettere.

Straziante l'analogo servizio della Segretaria da Saude comunale. Settimane, molte, per avere i referti e una grande limitazione nel tipo di esami.

"Signora vedo dalle analisi che lei é incinta".

"No dottore, ho partorito dieci giorni fa". Sto esagerando naturalmente, ma non troppo.

I medicinali dovrebbero essere gratuiti con la ricetta del medico; vengono distribuiti dalla Segretaria da Saude. Difatto non si trova mai niente perchè è finito, perchè non è arrivato, perchè boh... E quindi bisogna comperarli e costano una schioppettata. Un esempio: il noto antinfiammatorio Piroxicam, 20mg, confezione da 6 fiale a Milano: 5 euro. Qui lo stesso farmaco, generico, 1 fiala costa l'equivalente di 14 euro. Tutto così.

Per gli europei c'è poi il do it yourself, la capacità di automedicazione che ci é data dalla nostra cultura generale e saggezza in materia.

Inoltre il mio medico italiano è sempre disponibile per un consiglio telefonico o via e-mail.

Per me, voglio dire.

Comunque, come dappertutto, l'importante è riguardarsi e cercare di non aver bisogno, che quando c'è la salute...

 

Pier

 

 

 

max.bonaventura@gmail.com

 

 

 
 

Sanità a Rio

Healhy Rio

Sanità Natal

Sanit Salvad

°°°o0§0o°°°

 

Blog Braz 10

Blog Braz 09

Blog Braz 08

Blog Braz 07

Blog Braz 06

 

 

Rio Flamengo

foto brasile

 Osservando

 

 

 

 

 

notizie d'archivio:

Mappa del Sito

        Brasile    .    Nordeste    .    Rio     .     Blog     .    Commenti sul Brasile   .    Ciaobrasile   .  Foto     .   Mappa del sito   .  Kite Spot