Brasile     .      Salute     .     Nordeste      .      Rio      .      Blog     .     Commenti sul Brasile     .     Ciaobrasile     .    Chi siamo     .       Foto     .     Mappa del sito

 

 

HOME

 

 

Rio de Janeiro

 Nordeste

Salvador

 

 

Suggerimenti

Salute

Sesso e salute

Foto Brasile

 

 

 

 

 

 

 

Nordeste

 Istruzioni per l'uso

salute Istruzione religione

visti acquisti sesso

 

 

 

Il problema del Turismo SESSUALE

 Se volete farvi una vacanza da buon playboy impenitente le possibilità sono diverse.

Quella più semplice é  la riviera romagnola, non serve passaporto, check-in, cambio di valuta e conoscere lingue straniere. Nelle ore piccole si cucca da dio. Con un po' più di buona volontà e un dizionarietto tascabile Formentera o l'Irlanda sono a un tiro di schioppo. Roba che si fuma e alcool sono catalizzatori indispensabili.

 Gli Italiani sono sempre stati un popolo di emigranti. Gente in cerca di fortuna in paesi più generosi del nostro, ma non siamo i soli, ciascuno alla ricerca di un ritaglio di vita migliore.  Cosí quelli di Milano vanno in ferie a Rio, dove godranno di una vacanza senza castrazioni e quelli di Rio emigrano a Milano per trovare un lavoro che non gli faccia mancare nulla. Tutto nell'ordine delle cose: non si é mai visto un milanese rispondere a un'inserzione di lavoro della Folha de Natal cosí come nessun brasiliano scavalca l'oceano per andare a scopare a Rimini.

 Il Brasile é uno di quei paesi destinazione anche del "turismo sessuale" come lo chiama la schiera nostrana dei qualunquisti benpensanti e dei manieristi di una certa sinistra, bacchettona piú della Chiesa e giustizialista come la peggiore destra.  Stiamo parlando naturalmente di libere relazioni intime tra persone adulte, responsabili e consenzienti; la pedofilia é un'altro discorso che, sempre all'insegna di un'informazione senza demagogie, faremo a parte.

Abitudini sessuali

    Occorre ricordare che il sesso per un brasiliano é un piacere frequente, come mangiare un gelato o giocare a palla sulla spiaggia. Non per niente scopare si dice "comer", come mangiare. Non é ancora vittima della vergogna tipica della morale europea. Secondo uno studio sociologico recente, dopo la musica e il football, il sesso è la pratica prediletta dai brasiliani, chi ci si dedicano con frequenza e insistenza. Studi recenti comparano anche il tempo che le diverse popolazioni dedicano all'atto sessuale in sè: mentre gli inglesi se la cavano con un frettoloso 3 minuti, i francesi e gli americani con 6, gli italiani con 8, i brasiliani si producono in interminabili sessioni dalla media di 45 minuti.

           Occorre sperimentare con cautela ogni relazione con i locali, siano essi improntati all'amicizia o al rapporto sentimentale. Qui il significato di amicizia ha  più a che fare con l'utilità che con la vicinanza ideale. Dire "ti aiuto" significa spesso prestare dei soldi che non si rivedranno mai. Il rapporto fra Sesso e Amore é il medesimo che c'é fra interessi e valori. Non meraviglia che il brasiliano non ne comprenda la differenza, calato com'é nell'idea di suruba, orgia e divertimenti promiscui. Mescolare l'erotismo é un tutt'uno coll'idea di essere felice, presente in una vita di cui prendere senza porsi troppe domande.  E' ciò che si evince dal suo rapporto col matrimonio, con la samba, la politica, la religione: strumenti di cui approfittare, modi da cui pretendere un vantaggio. L'assenza di capacità critica é pari all'assenza di criteri di controllo della qualità. Sia per i prodotti che per la vita

Incontri a NATAL 

A Natal il viaggiatore standard approda per la prima notte in qualche hotel o pousada di Ponta Negra o della Praia do Meio che sono i bairros turistici per eccellenza. Ponta Negra la sera pullula di garotas de programa, prostitute. La Praia do Meio con la vicina Praia dos Artistas anche di giorno. Occorre precisare, ad uso di certe logiche di casa nostra, che "scendere" a Ponta Negra non significa apprestarsi ad andare a puttane, sono le puttane che naturalmente affollano i luoghi dove c'é la maggiore concentrazione di danée. Questi due quartieri sono fortemente pattugliati dalla Polizia Turistica, trovare alloggio altrove, oltre che scomodo, potrebbe non essere altrettanto sicuro.

Ultimamente la politica del Ministero del Turismo ha lavorato parecchio per tentare di ripulire l'immagine del Brasile dalla fama di luogo dei "facili incontri". Sebbene la prostituzione in sè sia legale, non lo è il cafetinagem, cioè la suoa organizzazione da parte di protettori o promotori. Ancora di meno è tollerata la istigazione alla prostituzione di minori.

In un tentativo di familiarizzare il turismo, certi insistenza dei controlli ha fatto sì che la circolazione libera di "ragazze" professioniste sia stato scoraggiato in zone tipo Ponta Negra, dove continua ad esistere ma non in maniera così sfacciata come in passato. Resistono invece le zone utilizzate dai locali, che sono meno indicate per i turisti, essendo più indigene e deprimenti. Una di queste è la zona sopra l'Hotel Primo nella Nova Natal.

 Le tariffe delle garotas comunque oscillano, camera esclusa, fra cifre ormai ritrovabili anche nelle strade italiane, indipendentemente dalle qualità estetiche e intellettuali, dipende dalla trattativa, dall'orario e dalla stagione.  Se proprio non avete alternative migliori cercate almeno di trattare il prezzo o la durata del servizio, non fate gli sboroni, non facciamoci sempre riconoscere. Gli stessi servizi, in periferia e nel territorio circostante, possono scendere al prezzo di una cena, se si va in macchina. Non stupisca il prezzo stracciato (per un europeo), la maggior parte delle ragazze si droga, una dose di crack costa 5 reais e nessuna pensa alla pensione. Coca spicciola qui ne gira poca, non abbiamo valori di riferimento.

A parte la maconha, marijuana, a prezzi popolari, altre droghe sul mercato non ci risultano; una buona occasione per un po' di disintossicazione. Non comprate stupefacenti, anche solo la maconha, su indicazione delle prostitute, potrebbe essere un tranello, con apparizione inaspettata della polizia per estorcervi soldi. Nessuno qui vi ricatterà per questo o altro senza che vi siate messi in qualche reale situazione perseguibile...  Non date troppa corda alla eventuale sete di alcoolici, birra compresa, della vostra partner occasionale;  i brasiliani sono bevitori compulsivi, rischiate di ritrovarvi a gestire un'ubriaca fradicia che vi crea problemi.

 Non fatevi scrupolo a chiederle la identidade, la carta di identità, per verificare l'etá; 18 anni compiuti é il must. Lei é obbligata ad avere sempre con sé un documento. E anche voi, per evitare problemi con la polizia. Un rapporto con una "minorenne", poco importa che si prostituisca e che potrebbe in vita sua aver giá preso conoscenza di una quantitá di volatili pari a quella del noto film di Hitchcock, questo non vi solleverebbe dall'accusa di corruzione di minore ed esistono accordi internazionali che permettono la persecuzione anche nel proprio paese di origine.

C'é inoltre il rischio di venire ricattati; per avere un buon ricordo del Brasile occorre anche una certa dose di prevenzione. A questo proposito: rigoroso usare la camisinha, il preservativo, qui siamo ai tropici, certe affezioni sono virulente, meglio portarsi a casa altri tipi di souvenirs.  Vorremmo aggiungere che, se in Brasile uno paga per scopare, é un po' sfigatino ma questa é solo la nostra opinione e naturalmente ognuno decida per sé.

 Il luogo migliore per cuccare una namorada, é la boate, la discoteca, ma anche le feste di strada e la spiaggia.  Per chi ci sa fare poi tutti i posti sono buoni e la cosa é molto piú  facile che in Italia.  Non é automatico che il vostro contatto accetti l'approccio o che ci stia subito, diffidare dalle risposte facili, non abbiate fretta, come dovunque le donne amano essere corteggiate, valorizzate e conquistate ma qui il rapporto é diretto e semplice senza complicazioni e menate. Non ve ne pentirete se opterete per questa soluzione invece che per rapporti mercenari, lo diciamo perché se ne vedono in giro troppi di Italiani sfoggiare calzature di lusso europee e zoccole di bassa lega locali.

 Se a Natal desiderate un motel di qualitá da primo mondo lo trovate prevalentemente nella zona della Praia do Meio. Si spende, se non si chiedono il megaschermo, la quadrifonia e il quadro d'autore sulla parete di fronte al letto a forma di cuore, sui 30 real per due ore. Se ci mettete di piú c'é il sovrapprezzo automatico. Alcuni comprendono nel prezzo anche il pranzo, servito in camera; il menú non é molto ampio ma consigliamo di approfittarne, ne vale la pena. Le bevande del minibar sono conteggiate a parte, a prezzi onesti. La privacy é assoluta.

 Ricordate che nelle piccole localitá lontano dalla capitale potrete trovare qualche maggiore difficoltá a stabilire una relazione, questo é dovuto al fatto che nel paese piccolo la gente mormora; é necessario pertanto muoversi con un po' piú di delicatezza e cercare di entrare un po' nel tessuto sociale, cosa che non vi sará difficile.

 Questo articolo é stato scritto pensando solo agli uomini; in realtá anche le donne, giá da diversi anni, compiono viaggi in cui la principale aspettativa é il sesso. Le mete principali, non garantiamo di essere aggiornatissimi, sono la Giamaica e Cuba ma anche in Brasile c'é del movimento. L'unica differenza é che al ritorno a casa, relazionando le amicizie di quello che hanno trovato e provato, gli uomini parlano di grandezze tridimensionali, le donne di dimensioni lineari. La geometria non é unisex.

Un'altra differenza; ed é il motivo per cui non abbiamo trattato l'argomento, per le donne non viene definito "turismo sessuale". Alla faccia dell'uguaglianza.

 Per finire un suggerimento generale certamente scontato: comportatevi come si fa a casa degli altri, il rispetto viene generalmente ricambiato e se incontrate qualche tentativo di imbroglio mollate senza impuntarvi, il Brasile é un paese generoso e pieno di risorse. Non ci metterete molto a trovare quello che cercate.

 Buon Brasile a tutti!

 

 

vedi anche:   Rio trasgressiva - Istruzioni per l'uso       

 

 
 

°°°o0§0o°°°

 

 

Alcune storie che parlano di sesso e italiani in Brasile:

SESSO GRINGO

...Giovanni Rossi detto Jo si lascia trascinare al centro della pista, osservandosi intorno con aria di superiorità, immaginando gli amici dell'osteria di Treviso. A cinquantacinque anni è ancora piacente, il corpo solido e massiccio si sostiene ancora con dignità senza lugubri decadimenti. Ha studiato i racconti degli amici, sa che non deve accettare drink da sconosciuti per non rischiare di cadere vittima del boa noite cinderela, la droga che lo farebbe dormire come una cenerentola mettendolo a rischio di furto.

La mano della sua compagna lo trattiene e lo accarezza, scivola sul suo petto e poi giù, verso i fianchi, parlandogli di intimità passate, rinnovando la promessa di una notte infuocata. Sulla spiaggia di fronte al Tropicus Copacabana si era adagiato sulla sdraio prontamente offerta dal mulatto della capannina arancio e aveva ammirato la processione di corpi in perenne sfilata davanti alle onde spumeggianti.

Un paio di ragazze in filo interdentale si erano fermate per passare un olio di rapa rossa sulle cosce voluminose e notando il suo sguardo penetrante gli avevano sorriso. Lui aveva prontamente risposto senza indugi, ricordando i consigli degli amici. Un ammiccamento, un invito accettato. Jo si era sentito improvvisamente un leone. Le lattine di Skol gelata si erano via via accatastate a fianco della sdraio mentre l'anonimato si arrendeva al vai e vieni delle domande di rito.

Erano finiti a letto il pomeriggio stesso, accolti dalla disponibilità del maitre dell'hotel che aveva chiesto solo di conservare il documento della nuova ospite che sembra una negra Sonia Braga nell'epopea di Dancing Days. Che libertà, che ospitale premura, che gioia di vivere! E poi nel letto sudato quale rinvigorito entusiasmo giovanile aveva ripescato fra i lombi, una volta che la lingua di lei aveva autorevolmente distrutto il muro della formalità. Dopo due ore erano diventati un solo presente, dopo quattro ore un solo, doloroso percorso verso l'oblio. Il seno di lei, pieno e con qualche smagliatura, lo accoglieva eccitandolo come un canale da film porno prima di accoglierlo in bocca. Ma la bunda era un inno alla perdizione, un monte di carne soda e voluminosa, un antro caldo, prensile e tenace nel quale soffocare senza riemergere mai... (continua su Musibrasil.net - SESSO GRINGO)) e www.barkus.it

 

 

DONNE  A CACCIA DEL NERO

   ... Anche le donne vanno a caccia di negretti. Gli italiani al tavolo del Bar da Souza la pelle liscia di doposole, i capelli tirati col gel, la maglietta attillata guardano al tavolo delle prede a carpirne le doti, a interpretare i tempi della capitolazione. Qualche tavolo più in là, una italiana di imponente corporatura può già dichiararsi soddisfatta. E' Celeste, nome soffuso in un cielo di pretese mancate. Qui a Recife ha scoperto che può pretendere l'amore, se è una scopata tanto meglio. La gringa ha la pelle dolce, vale bene un giro di forró, la pista si agita in un impeto di gioventù nonostante non tutti abbiano il consenso della carta d'identità.

 

Celeste ha perso troppo tempo a Treviso, ora sa essere risoluta come una donna emancipata, attacca con la mano appoggiata sulla coscia del giovane attraente come il giorno che João la conduce in calesse nel giro di cavallo che precedette il pranzo nella pittoresca fazenda di Dona Ida. Arrivò tardi al buffet, gli altri avevano già attaccato il pernil affogato nel vinho tinto, il riso integrale, le banane fritte allo zucchero, la carne picanha al sal grosso, le fette di abacaxi alla melassa, il purè di macaxeira, gli spiedini di pollo e porco, mentre lei ha dato una ripassata direttamente al porco. Curioso come si sentisse libera di prendere la carne che le passava davanti. Bianca e procace, con quella determinazione che dopo decenni di pratiche all'ufficio acquisti della De Longhi tutti le riconoscevano... (continua su Musibrasil.net - DONNE  A CACCIA DEL NERO) e www.barkus.it

 

Sex and the village

(...) I tre stanno un po' piegati in avanti sul piano del tavolo, Dudú parla basso. "...poi, sempre sul letto, si è messa diritta in verticale con la testa all'ingiù e poi lentamente ha cominciato ad aprire le gambe..."

"Nooo..." l'agente Betinho lascia cadere con un botto la testa sul tavolo mentre Pavanello si spara in gola tutto il bicchierino...

leggilo su : ciaobrasile/sex-and-the-village

 

 

°

 

 

Pedofilia

 

   Obbligatorio un articolo su questo argomento per cercare di dare, come sempre, un'informazione onesta e disincantata sul Brasile. I dati sono tratti da fonti ufficiali, dai media e da World Factbook.

 Non é raro un certo atteggiamento becero, made in Italy, che sostiene l'associazione in cascata Brasile terzomondo – sfruttamento – turismo sessuale – pedofilia. Ci affidiamo a Wikipedia per la definizione del termine pedofilia e  l'ottica che anima questo articolo.

Dati 2009 - 10:

In Brasile, in media ogni 18 minuti, si registra un parto dove la madre ha un'etá compresa tra i 10 e 14 anni.  Tradotto in altre cifre sono 29.200 i nati nell'ultimo anno dalla popolazione femminile di 3.978.500 individui, compresa tra 10 e 14 anni. Il dato generale delle nascite, stimato per il 2010, é di 3.641.900.  Il che significa che ogni 1000 parti 8 avvengono in etá preadolescenziale.

Sempre su base statistica il 40% di queste bambine-ragazze entro 2 anni avrá un secondo figlio. Naturalmente aree di minore sviluppo come l'interno, il Nord e il Nordeste concorrono in maggior misura alla costituzione di questi dati.  Fonti attendibili riferiscono che in Brasile circa il 20% (!) delle nascite si registra prima dei 18 anni.

Nonostante questa realtá, 18 anni é l'etá che la legge stabilisce come barriera per quanto riguarda i rapporti sessuali (in Italia é 14 anni l'etá base oltre cui sono considerati legali i rapporti sessuali consensuali tra un adulto e una minorenne cosí come 14 anni é l'etá minima per essere perseguiti per un reato. In Brasile qualsiasi reato commesso prima dei 18 anni non é perseguibile).

La giurisprudenza brasiliana, profondamente demagogica e spesso lontana dalla realtá del paese, si esprime nella fattispecie con una certa dose di perbenista ipocrisia che si palesa, per fare un altro esempio, nel chiamare il reato violenza sessuale "oltraggio alla morale".

 Ogni luogo ha i suoi costumi e ogni relativo giudizio di tipo morale sarebbe fuori luogo (pensate al giudizio morale di un islamico praticante sulle donne europee che in spiaggia prendono il sole in topless).  Naturalmente diverso é il discorso dal punto di vista sociale: un cosí alto numero di ragazze, madri a 14 anni o prima, costituisce una realtá meritevole di attenzione.

Non é raro fare conoscenza nel Nordeste con una ragazza di 15 anni che fisicamente ne dimostra 20 e che ha una disinvoltura sessuale da 30 e lode.  Anche qui l'invito é a scendere dal nostro piedestallo del primo mondo, che ci fa pensare che nel bene e nel male noi siamo i registi e i primattori, in questo tipo di argomento é difficile stabilire chi é la vittima e chi il carnefice.  Accertatevi comunque dell'etá, é consigliato per evitare problemi di tipo legale che possono sorgere per fatalitá, tranello o per il piacere di fare un dispetto a un gringo.  C'é una forte sensibilizzazione in Brasile sul problema della pedofilia, esiste anche un numero verde, il 100, per fare una denuncia.

Alcune analisi danno i camionisti, quelli che percorrono lunghi tragitti, come i principali interpreti del fenomeno con ragazze che si prostituiscono nelle stazioni di servizio lungo le grandi statali, qui naturalmente la controparte é attivamente consenziente (anche il Italia per quanto riguarda la prostituzione il limite é 18 anni).  Diverso é il discorso, che riguarda soprattutto le aree dell'interno, dove occorre con frequenza che in ambito familiare avvengano episodi di pedofilia per costrizione della vittima minore di etá. Purtroppo in quei posti nessuno telefona al 100. 

I casi di pedofilia ad opera di turisti appaiono in proporzione numericamente irrilevante ma, aggiungiamo noi, non per questo da trascurare, certamente da combattere con intelligenza e senza demagogici atteggiamenti forcaioli che gratificano l'emotivitá e non affrontano il problema.

 In conclusione crediamo poi che ognuno debba comportarsi in base all'etica che la sua educazione gli impone; integrazione e relazione tra culture significano anche coniugare stili e costumi diversi usando sensibilitá, buon senso e buon gusto. Anche per chi magari non ne ha.

 Fonti di riferimento:

 http://it.wikipedia.org/wiki/Pedofilia

 https://www.cia.gov/library/publications/the-world-factbook/geos/xx.html

 

Storie correlate

LA CARNE FRESCA

  ... I lastroni di cemento sollevati sembrano dare aria alle radici degli alberi con una spensieratezza che non si cruccia della necessità degli umani, così come la prefeitura non ha risorse da investire in una lotta persa in partenza. Dignità e abitudine forse camminano sullo stesso marciapiedi senza incontrarsi mai. Luana é una giovinetta piena di desideri, gli occhi vispi che non si nascondono i trabocchetti della strada, una gonna jeans che copre appena il deretano e le immancabili ciabatte havaianas gialle.

 

 

Zio Beto ha 35 anni, fisico prestante e rotoli sui fianchi da bevitore di birra nonostante gli esercizi che fa in palestra quasi tutte le settimane, assieme ai migliori amici del bar. Moro, alto, un sorriso accattivante, le compra le gomme rosa da masticare quando la scorge riportare indietro le bottiglie vuote di coca cola. Luana se ne torna a casa saltellando felice fra i pietroni sconnessi, quel gusto dolce e proibito in bocca, inseguita dalle risate della banda dei fannulloni. La sua età è poca per alcune cose, ma non per molte.

Quando non va a impegnare i pochi soldi in candele e offerte al santo, sua madre rimane tutto il giorno nell'unica stanza dell'appartamento, con la porta di casa che si apre su una delle stradine inerpicate sulla piazza. A volte, quando ritorna da scuola con le amiche, vociando e scalpitando sul terreno bagnato o impolverato dal sole cocente, Luana trova un uomo in casa, uno zio safado, un amico bricconcello, un vicino svergognato. Fino all'età di otto anni per casa ciondolava il suo primo padre, un uomo panciuto dalla barba ispida la cui unica preoccupazione era trovare i soldi per diminuire i conti arretrati del barzinho da Neto e avere ancora l'amata birra Antarctica a credito.. ( continua su Musibrasil.net - LA CARNE FRESCA  e www.barkus.it)

 

La Rapadura

    ...Orde di ragazzini avvicinano Luciano per guadagnare dieci reali e una coca. Niente di strano in un paese dove la tradizione getta sullo stesso letto zii e nipoti a scambiarsi appetiti e ingordigie.

Osservando i corpi avvolti nei bermuda larghi e colorati, i giovani muscoli delineati nelle magliette senza maniche stampigliate con scritte in inglese si ha la percezione di cosa sia il color del peccato e del perché provochi tanta fame di sesso fra la gente che non ha altro per la testa. Unito al martellare del sangue che pompa nei colpi scaldati dalla temperatura tropicale, il desiderio evapora qualsiasi buona intenzione. Dopo due ore di osservazione il campo si è riempito di asini e cavalli, mandinghi e bellimbusti palestrati che a letto farebbero le fusa come gattine in calore, a sentire il giudizio dei compagni di tavolo.

«E allora, hai visto qualcuno che ti piace?», fa il giudice.
«Beh, non c'è che l'imbarazzo della scelta, ma mi sembrano tutti troppo giovani».
«Non ti fare scrupoli, questi sono giovani esperti e non hanno la cattiveria orgogliosa della ricca Zona Sud!».

Un ragazzo dall'orecchino dorato si ferma impettito davanti al tavolo gettando uno sguardo di sfida, una specie di reuccio circondato da un'ala di cortigiani. Dopo un chiacchiericcio riservato, Luciano si alza e segue a distanza il ragazzo, imbocca una strada secondaria per recarsi all'appuntamento nella casa che ha preso in affitto da mesi.

«Quanti anni avrà avuto?», insinua Aldo.
«Luciano è un puttaniere, ma qui è conosciuto. Se sei discreto nessuno ti dà fastidio. Se li è passati tutti, dal primo all'ultimo, ma questo lo sta facendo veramente dannare», butta lì Marco. Un soffio tiepido sembra dividere lo spettatore dal protagonista...
( continua su Musibrasil.net - La Rapadura   e www.barkus.it)

 

 

 

il problema Sicurezza

Tutto sulla sicurezza

Cordialità e rapina

Viaggiare tranquilli

Come prepararsi al Brasile

i pericoli del turismo sessuale

Attenzione all'arte del raggiro

Consigli di Viaggio

 

 

:

max.bonaventura@gmail.com

 

 

 

   Brasile     .     Salute    .    Nordeste     .    Rio de Janeiro    .    Salvador    .     Blog   .     Commenti sul Brasile   .    Ciaobrasile    .   Chi siamo    .    Foto