Mappa del sito   .    Blog   .   Brasile    .   Vagabondaggio   .   Foto   .   Viaggi   .   Procedere a scatti    .  Libri   .   Contatti

 

HOME

 

 

 

Guerra di Rio

Archivio guerre

Pacificazione

Arquive

 

 

"Suggerimenti"

"Punzecchiature"

"Viaggiare Sicuri"

"Consigli Utili"

"Statistiche"

 

Blog Braz 10

viaggiare  sicuri

 

 

Blog Braz 10

Blog Braz 09

Blog Braz 08

Blog Braz 07

Blog Braz 06

 

 

Rio de Janeiro

 Nordeste

Salvador

visti

 

Suggerimenti

Salute

Sesso e salute

Foto Brasile

 

 

 

 

Rio Flamengo

foto brasile

 Osservando

 

 

 

°°°o0§0o°°°

 

 

 

 

 

 

  

 

 

Domaine do Tamarindo

 

 

 

 

 

 

 

 

         

 

 

 

l ' U l t i m ' O r a

cronache della guerra di rio

forza militare di pacificazione in favela

incursione della polizia investigativa

carri della polizia militare

piscina di un boss


non solo a Rio

Parigi: aggredito dirigente Barilla, è grave

Colpito con martellate al volto da due sedicenni che gli hanno rubato il portafoglio

PARIS - 3 giugno 2011 - Un giovane francese responsabile vendite d'area della Barilla è stato aggredito nella notte a Parigi da due sedicenni, che gli hanno rubato il portafoglio dopo averlo colpito con martellate al volto. Lo si è appreso da fonti della polizia francese. L'uomo è ricoverato in ospedale con prognosi riservata. L'aggressione è avvenuta in avenue de Taillebourg, vicino a Place de la Nation. Secondo gli accertamenti, i due ragazzi - subito arrestati - hanno rubato il portafogli, che conteneva una somma di denaro «non importante».

Rio - 8 aprile 2011.

Strage nella scuola

    Lo psicotico schizofrenico che ha ucciso tredici ragazze e ragazzi in una scuola della quale era ex alunno, a Realengo, nell’interiore di Rio de Janeiro, mostra nelle lettera lasciata una visione mistica perturbata, dividendo il mondo in puri ed impuri. Chiede che il suo corpo sia lavato e avvolto in un lenzuolo bianco che egli aveva già separato in una stanza chiusa della casa dove abitava. La spiegazione del fatto non può essere logica, ma solo psicopatologica.

 Probabilmente l’esplosione della malattia, quando è uscita per l’esterno, richiedeva il proprio sacrificio, doveva morire. L’obiettivo scelto faceva probabilmente parte del suo immaginario. Nella sua mente, le ragazze e i ragazzi scelti erano impuri. Fra le vittime sono state scelte in maggioranza ragazze.

Un ragazzo che era stato in contatto visivo con l’omicida, aveva pregato di non essere ucciso e il killer l’aveva tranquillizzato. Nessun tiro a caso, quindi, gli obiettivi erano riconoscibili: probabilmente nel vestire e nel comportamento. Tanto evidente anche per le strade del Brasile tutto,. Ragazzine adolescenti che mostrano parti del corpo come se fossero piccole modelle, atteggiamenti sessualmente consapevoli.


 

30 dic 010

Dopo l'invasione del Morro do Juramento, da parte del Bope, Battalhao de Operaçoes Especiais, iniziato stamattina con una sparatoria che sembrava la prova generale dei fuiochi di fine anno, si avvicina l'appuntamento per Rocinha, dove con una operazione a sorpresa, giustificata sembra da una soffiata, la Polizia Militare ha effettuato una retata recuperando cento chili di droga e catturando due trafficanti. Questo ciò a cui i giornali hanno dato evidenza.

 

Non è stato invece data pubblicità ad una sottile operazione collaterale, passata sotto silenzio. Nell'occasione, con un pullmino dotato di una tecnologia digitare israeliana collegata al satellite, sono state scattate oltre duemila foto della favela notoriamente impossibile da classificare in quanto senza nomi di vie e numeri civici. Una specie di archivio topografico tridimensionale, alla moda di Google Street, per intenderci. Questo è sicuramente un passo nella direzione della inevitabile invasione, che stavolta non può essere presa sottogamba, essendo Rocinha la più grande favela del sudamerica. L'invasione al complexo do Alemao del mese scorso al confronto è stato un picnic di ferragosto...


Giovedi 9 dicembre .  La polizia di Rio de Janeiro si prepara a prendere le favelas di Rocinha e Vidigal Dopo aver preso il Morro do Alemao, la polizia di Rio ritiene che sia in grado di entrare in qualsiasi favela Brasilia   (Europa Press).

La polizia di Rio de Janeiro ha già le squadre tattiche preparate, addestrato e competenti della regione, sufficienti per una imminente occupazione delle favelas di Rocinha e Vidigal, come riferito dal capo della Polizia Civile, Allan Turnowski. Nessuna data è stata ancora fissata per l'operazione. Turnowski ha assicurato che, dopo aver preso il complesso Alemao, la polizia è in grado di entrare in qualsiasi favela di Rio con la polizia militare e delle Forze Armate federale.

Rio

- sabato 27 novembre

    La Polizia Militare, affiancata dal Bope e dalla Marina Militare, sta cercando parenti e fiancheggiatori dei banditi in altre aree metropolitane

"Ora abbiamo abbastanza conoscenze su come entrare in questi quartieri e di come occuparci di loro. Le nostre squadre tattiche sono abituate, e se la decisione è per domani, abbiamo capito tutto per sapere chi sta andando e dove", ha aggiunto.

La situazione nelle favelas di Rocinha e Vidigal è simile a quella che esisteva a Vila Cruzeiro e Alemao. I trafficanti sono diventati il punto di riferimento per la vendita di droga, armi e munizioni nella città. Nell'ultimo anno, la polizia di Rio ha rilevato il movimento di autori di reati diversi da altre favelas verso Rocinha, dove sono ora oltre 200 trafficanti, che hanno circa 200 fucili. Nei giorni scorsi, soprattutto dopo aver preso il complesso Alemao, ci sono segnalazioni di attività illecite in Rocinha in aumento del 200 per cento. Questi rapporti parlano di gangster terrorizzando i residenti, il traffico di armi in tutta l'area, e di crimini del genere.

Guardie, ladri e pallottole

gennaio 2014 - Attenzione: nuove modalità di assalto.

La polizia civile elenca i nuovi trucchi per rubare le auto.

L'automobilista entra nella sua auto che aveva parcheggiato bene, e uscendo dallo stazionamento vede un foglio collocato sul lunotto posteriore che gli impedisce la visuale. Trovato un punto di sosta, tirato il freno a mano, l'automobilista si appresta a uscire dalla porta e togliere il foglio fastidioso. In quel mentre appare dal nulla il ladro (che l'aveva seguito)che entra in auto e chiudendo la porta ruba l'auto con chiavi inserite, documenti e forse borse e altro appartenente alla vittima...

Creatività: state parlando con gli amici al bar, quando entra qualcuno chiedendo del proprietario di un'auto, tipo x, colore y, targa z, che sta intralciando l'uscita di un altro mezzo. Voi vi alzate imprecando, andate alla vostra auto e quando arrivate qualcuno vi minaccia ordinandovi di mollare subito chiavi, soldi e documenti; sarete fortunati se non vi buscate anche un tiro. Stessa cosa può capitare se siete in chiesa o in supermercato...

2014 statistica

I furti in strada a Rio sono saliti del 43,4% in giugno rispetto allo stesso periodo del 2013. 6770 contro 4720. In maggio l'aumento era stato del 36,7% e in aprile del 38,9%.

Giovane riceve un tiro nella zona sud di Rio per non aver consegnato il cellulare ai suoi assaltanti in via Diciannove Dicembre.

La cronaca registra giornalmente fatti analoghi, data la convivenza fianco a fianco di ceti sociali molto differenti, una esplosiva situazione di largo uso di droga, cultura dell'eccesso, corruzione, impunità verso i crimini adolescenziali.

"Arrastao" nella spiaggia di Ipanema. Giovani marginali di colore scendono dalla favela e in quindici minuti rubano ai turisti e ai bagnanti in spiaggia tutto quello che trovano sul loro passaggio. La polizia, rinforzata da tempo per contenere questi fatti in periodo di Mondiale di calcio, arriva in venti minuti...

2013

Le persone ferite o uccise da palle vaganti durante le opere di pacificazione delle favelas cittadine ammontano a circa 1000 su milione. La percentuale di persone ferite o uccise da operazioni di polizia e conflitti a fuoco a New York è di 100 su milione.

RIO - 20 aprile 2012.

La pacificazione forzata della favela Rocinha, la più grande di Rio, con oltre duecentomila abitanti, appare meno tranquilla di quanto è avvenuto per le altre zone calde dell'area metropolitana. I trafficanti han giurato vendetta e per ben due volte hanno teso imboscate, prendendo a fucilate poliziotti che pattugliavano le strade già controllate dalla forza dell'ordine. Nonostante le perdite subite, il sindaco promette che non ci saranno ritardi nel progetto imposto dalla comunità internazionale a fronte dei prossimi appuntamenti sportivi.

 

Notizia storica (Dal forum Brasile 2014)

Dal mese di Aprile 2012, nello Stato di Bahia si possono acquistare CON CARTA DI CREDITO prodotti di linea bianca (frigo, lavatrice, forno elettrico, ecc...ecc...) rateizzando fino a 200 volte (ossia, si paga in 16 anni).

La stessa cosa avverrá tra qualche mese, per i prodotti di linea marrone (televisione, stereo, mobili, computer, ecc...ecc...).

http://www.correio24horas.com.br/

noticias/detalhes/detalhes-1/artigo/cartao-que-oferece-parcelamento-em-200-vezes-inicia-operacao-na-bahia/

Non si capisce se sia una cosa buona o no. Una cosa é certa. É una novitá mondiale.

 

Polizia vende armi ai banditi

RIO - 13 dicembre 2011.

Dopo sette mesi di indagini, la divisione di intelligence della Security Bureau ha avviato l'operazione Eredi. Nella mattinata di Martedì, per smembrare due bande che rivendevano ai trafficanti materiali sequestrati in raid della polizia regolari o clandestine in comunità e favelas. Nel primo pomeriggio, 18 mandati di arresto sono stati eseguiti, dei quali 11 contro membri della Polizia Militare e due contro nei confronti di agenti di polizia civile. Armi e droga sequestrate erano rivendute per banditi della favela Jacarezinho (piccolo alligatore), capeggiata dal bandito Jorge Luiz Bernardes, conosciuto col soprannome di Russo. 

L'operazione è stata iniziata a seguito di intercettazioni nelle quali alcuni trafficanti si lamentavano della difficoltà di rivendere alcune armi offerte dalla polizia.

 

un militare in strada

E' la volta di Rocinha

 

Rio de Janeiro 13 novembre, 2011

Tremila agenti della polizia militare, e squadre specializzate della Bope, Battaglione di Operazioni Especiais, hanno invaso questa domenica Rocinha e Vidigal, le due maggiori favelas di Rio, riuscendo nell'intento senza che un solo colpo venisse sparato. Le due favelas sono le più importanti strategicamente, essendo a ridosso della Zona Sul della città, quella a maggiore frequentazione turistica.

L'operazione si inserisce nel piano di riorganizzazione della sicurezza cittadina, attuato in previsione dei prossimi Campionati Mondiali del 2014.

Le forze dell'ordine hanno poi proceduto in una ispezione delle abitazioni dei capi trafficanti, alla ricerca di armi e droga.

 


 

Rio de Janeiro 28 giugno

 Civili e militari di polizia hanno confermato  lunedi che il trafficante  Luis Carlos José (noto come Occhio di Vetro) a capo del traffico di narcotici nella Favela da Mangueirinha e uno dei più criminali ricercati in Rio, è stato ucciso nel corso degli intensi scontri durante il raid militare di domenica dalle forze di sicurezza  nel Complesso di Amelamo.

Il nome della favela deriva dal suo primo abitatore e capo, chiamato Alemao a causa della bionda capigliatura.

 La polizia militare del Battaglione 15° e la 59a Precinct della Polizia Civile,in Duque de Caxias, nella Baixada Fluminense, han confermato le informazioni.

Secondo la polizia, Occhio di Vetro ha avuto modo di farsi ricoverare all'Ospedale Getulio Vargas di Penha, nella Zona Nord di Rio, ma non è riuscito a sopravvivere ed è decveduto. Il corpo è stato preso dall'Instuto di Medicina Legale, ma il comunicato è stato firmato dalla ex-moglie.

Accanto ad Atanázio Fabiano da Silva, FB, e Luciano Martiniano, il Piedone, Occhio di Vetro è stato uno dei banditi più ricercati di Rio nella storia recente. L'assedio da parte delle squadra d'elite della polizia militare e della Marina ha finalmente dato il risultato sperato, consentendogli di posare per l'ultima foto, con un foro di proiettile nel petto.

 


24 gennaio 2011

Cantante Funk è arrestato in Duque di Caxias
 


Carlos Henrique Ribeiro da Costa, 32 anni, il Sandrinho MC, è stato arrestato dagli agenti del 15° Battaglione
di Duque de Caxias, nella comunità Palmeirinha, nella Baixada Fluminense, sotto l'accusa di traffico di droga.

Il Funker era davanti alla sua casa in Rua Bernardo Monteiro, con 160 pacchi di marijuana, 40 fiale di crack, 1.500 tubetti per  l'imballaggio di cocaina, teglie e narcotici e  attrezzature per la preparazione di dosi.

Secondo la polizia, Sandrinho avrebbe anche offerto un pagamento in contanti ai militari per non essere arrestato.

 

Sabato 11 dicembre . Altri due morti nelle invasioni di favelas a Rio. Mangueirinha, Antares e Mandela sono state prese di mira dalle forze militari nel quadro della prosecuzione di Operazioni di Pacificazione in vista dei Mondiali di Calcio del 2014. Solita sequela di sequestri di armi, droga, moto.

Venerdi 10 dicembre . Non tutte le guerre vengono per nuocere. E' di oggi la notizia che uno dei fucili da guerra presi nel Complexo do Alemao faceva parte del lotto donato dalla Marina alla Polizia Militare, e casualmente "perduto" da un capo pattuglia, che disse di averlo dimenticato nell'auto aperta in una notte di pattugliamento. L'ufficiale non fu sospeso.  Qualche tempo dopo anche un M16 sparì. Chi ha visto il film Truppa d'Elite ( di cui è da poco uscita la prosecuzione) saprà che la compravendita di armi da guerra sottratte alla favela è pratica comune fra le forze dell'ordine. Un Fal 762 vale al mercato nero fino a 20 mila euro. 

 

In English:

Police in Rio de Janeiro is preparing to take the favelas of Rocinha and Vidigal...

La operación, sin embargo, aún no tiene fecha. Turnowski ha asegurado que, una vez tomado el complejo Alemao...

 

Lunedi 6 dicembre . Mio figlio ha dovuto cambiare due taxi ...

Domenica 5 dicembre . Mentre  gli autoblindo stanno trasformandosi in meta di curiosità turistica, la polizia annuncia ...

 

   Non c'è difficoltà a comprendere quando i quotidiani gracchiano messaggi che si confondono con i gesti, con il ritmo, col panorama.  Sono così tante le favelas, centinaia, e così tanti i dirigenti e i manovali del crimine, che ognuno ha la sua storia da raccontare e ogni abitante di Rio può avere una parte infelice in questo cruda realtà.

 

Sabato 4 dicembre

Dal nostro inviato - Per evitare che i trafficanti scappassero, la polizia ha creato ...

Rio de Janeiro - Venerdi 3 dicembre 010

Oltre 500 residenti delle aree invase dalle forze dell'ordine ...

Ieri è stato sventato il tentativo di incendio di un'altra auto nella trafficata Linha Vermelha ...

Vanguardia today (Barcelona)
 

La Policía de Río de Janeiro se prepara para ocupar las favelas de Rocinha y Vidigal

 

Cosa significa quando una favela o una comunità nei sobborghi della metropoli viene invaso da truppe "addestrate all'uopo"?...

 

Favela espugnata, gli attacchi continuano

26.11.010 - Rio 

Con una azione audace che ha visto l’impiego di circa 600 uomini e carri blindati dei battaglioni...

 

25 nov 2010 .

Guerra alla 41 bis del tropico

Mercoledì i veicoli incendiati sono arrivati a 32, fra cui una decina di autobus, facendo rivivere il drammatico inverno del 2006. Oggi, giovedì, in un ennesimo giorno di terrore, la guerra tra polizia e banditi sembra decretare nuovi standard di follia..

 

Rio de Janeiro 21, nov 2010 -

Rio , le strade in fiamme

Domenica mattina cinque uomini armati hanno appiccato fuoco a un van e a due auto nei pressi di Avenida Brasil ...

 

Rio è la Napoli dei tropici...

Dopo il successo della conquista da parte di un'armata di 2600 uomini della più grande comunità, il Complexo do Alemao, attualmente presidiato da 300 militari,

 

 


 


     

 

Viaggiare Sicuri

 

Segui la via breve: commenti e paradossi

"Punzecchiature"

 

 

 

max.bonaventura@gmail.com

 

 

 

         Brasile     .      Salute     .     Nordeste      .      Rio      .      Blog     .     Commenti sul Brasile     .     Ciaobrasile     .    Chi siamo     .       Foto     .     Mappa del sito