Mappa del sito   .    Blog   .   Brasile    .   Vagabondaggio   .   Foto   .   Viaggi   .   Procedere a scatti    .  Libri   .   Contatti

 

HOME

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

za a P1060562 R r.JPG (188252 byte)

festa dei fiori a Chiang Mai

 

 

 

za 04 bkk 5537 r r.jpg (221601 byte)

 

 

 

za 04 bkk 5689 3 r.jpg (135345 byte)

Chinatown a Bangkok

 

 

 

 

za 04 bkk 5748 r r.jpg (163080 byte)

sleeping buddha al What Po Bkk

 

 

 

 

za bkk lumphini 2 r.jpg (66860 byte)

Lumphini park a Bkk

 

 

 

za Chatuchack sunday picnic 439 R r.jpg (152867 byte)

Chatuchak part Bkk

 

 

 

za 04 bkk 5537 r r.jpg (221601 byte)

 

 

 

za 04 bkk 5689 3 r.jpg (135345 byte)

Chinatown a Bangkok

 

 

 

 

 

 

za CM 445 cut r.jpg (60550 byte)

 

 

 

 

za larva 1 r.jpg (17842 byte)

larva di baco da seta

 

 

a 20150208_124954 R.jpg (320308 byte)

colori a Chiang Mai

 

 

za involtini prosciutto e funghi r.jpg (82951 byte)

involtini funghi e pancetta

 

 

za CM 916 pad thai r.jpg (149020 byte)

pad thai in foglia di banano

 

 

za a 20150207_222127 R r.jpg (149761 byte)

 

 

za Boy 6 cut r.jpg (157506 byte)

koh larn a Pattaya

 

 

Mae Tew Kai 765 R.JPG (425738 byte)

Mae Tew Kai

 

 

za a P1060071 R r.JPG (156771 byte)

monaci al lavoro

 

 

za a P1060226 R r.JPG (218427 byte)

Mahawan Temple Chiang Mai

 

 

za 04 pattaya 5985 r2 r.jpg (158884 byte)

pier per Koh Larn a Pattaya

 

 

 

za 03 chiang 5388 r r.jpg (191275 byte)

pad thai classico

 

 

 

za 03 ciang 4311 r r.jpg (120501 byte)

curry cuisine del nord

 

 

 

za 03 ciang 5246 r r.jpg (158908 byte)

songkaew a Chiang Mai

 

 

 

 

viaggi  - Thai - suggerimenti per orientarsi

 

Kaosan Road a Bangkok

 

Bangkok - Chiang Mai - Isole

 

        Bangkok è come una Rio senza le spiagge, ma con meno facilità di fare amicizia con i locali. In inglese si comunica pressoché sempre.

Per rimanere collegati a internet: appena arrivati all’aeroporto, all’uscita 4 della hall c’è qualche banco che vende sim card per i turisti, della compagnia 3GB o altre, la durata per un mese costa  549 bath (15 euro al cambio attuale) e funziona in tutto il paese. Può essere ricaricata presso qualsiasi 7eleven. Anche i 7eleven vendono sim card e te le possono configurare al momento dell’acquisto.

Dall'aeroporto c'è un treno navetta che collega al centro città.

 

   

        Hotel: Le stanze degli alberghetti minori partono da 10-15 dollari, 400-600 bath. Un hotel più decoroso parte da 1200 bath. Prenotando con largo anticipo online è possibile ottenere a prezzo abbordabile anche stanze in hotel di lusso, e fare un'esperienza indimenticabile.

Ci sono molti Hostel economici, uno ottimo è l’S1 nei pressi di Lumphini Park, buona stanza 2 letti con bagno e terrazzo a 700 bath, ha lavanderia interna a gettone, collegamento wifi, area comune e terrazza sul tetto dove fanno party con i ragazzi ospiti provenienti da tutto il mondo; con la fermata Metro di Lumphini si utilizza la linea metro BTS.

Altro hotel normale ma economico, vecchiotto ma pratico è il Malaysia Hotel sempre a Lumphini. 8-900 bath una grande camera doppia con bagno compresa vasca, nella hall c’è un ristorante, all’esterno una piscina per gli ospiti.

Altri piccoli hotel si trovano nelle aree di Silom, zona utile per girare in battello sul fiume Chao Praia che percorre tutta la città, Pat Pong, Nana e Sukumvit che sono le aree del divertimento notturno, o Kaosan Road, che è la zona dei backpakers ma è un po’ fuori mano come collegamenti. gli spostamenti sono coi bus, o tuk tuk o i taxi. Prezzi di stanze in hostel da 400/600 bath.

        Per gli spostamenti sono utilissime le linee metro, però sono 2 società che si intersecano. Conviene vedere dove si ha l’hotel e scegliere di fare l’abbonamento settimanale almeno a una, poi all’occorrenza si può usare anche l’altra per i tragitti ulteriori.

L’uso dei taxi e tuk tuk e mototaxi dipende dalle necessità, ci sono tariffe più o meno standard ma anche un po’ di trattativa. I tuk tuk sono simpatici ma costano quasi come i taxi, i mototaxi sono più economici e si districano facilmente nel traffico caotico degli orari di punta, però portano solo una persona.

Per girare e orientarsi, suggerisco di utilizzare Google Maps che mostra la tua posizione, abbinato alla ricerca dei mezzi di trasporto migliori per raggiungere la propria meta, attraverso il sito Transitbangkok.com, da consultare via cellulare: ti dà risposte complete, del tipo "prendere la metro alla fermata X, scendere a Y, camminare a piedi per 5 minuti verso Z, prendere il bus W... " etc.

    Visite

        Per le visite diurne qualsiasi guida online ti elenca i posti più gettonati.

Personalmente aggiungo alcune note: Chatuchack Weekend Market (metro Cahtuchak) Panthip Plaza è la mecca dell’elettronica, un edificio di 4 piani pieno di qualsiasi diavoleria, a prezzi concorrenziali rispetto all’Europa. Gadgets si trovano anche per strada sulle bancarelle: cavetti di collegamento cellulare con luci colorate, etc. a 100 bath.

Imperdibile la visita del tempio Wat Po, comprate anche il biglietto per la visita del Buddha dormiente, suggerisco assolutamente anche un massaggio completo o un foot massage alla scuola massaggio interna al Wat Po. Bello anche l’utilizzo della barca sul fiume Chao Praia, che tocca tutti i punti interessanti della città, un po’ come il Canal Grande di Venezia. Fermate interessanti ovviamente il Wat Po, ma anche il China Market. Non farsi abbindolare dai venditori di giri in barca privati, i battelli più utili hanno bandiera colorata, arancio,giallo o rosso a seconda delle compagnia, costano pochi bath e consentono di salire e scendere per tutta la giornata. Una barca apposta serve solo per il Damnoen Saduak floating market, che richiede una alzata alle 5 di mattina e un viaggio di 100 km fuori Bangkok. Questo mercato pittoresco è però oramai esclusivamente turistico, quindi può essere interessante dedicarsi a qualche mercatino minore sul fiume, tipo il Taling Chan o il Khlong Lat Mayom Floating Market.

 

           

        La mecca dello shopping notturno è sulle bancarelle di Sukumvit Road verso Soi Cowboi e Nana Plaza (fermate metro Sukumvit/Asoke/Nana), oppure a Siam Square (metro Siam).

L’area di Sukumvit con le adiacenti Soi 9 e 11, Soi Cowboi e Nana è anche la più fervente per i bar notturni, i pub, i locali, i massage parlours e (soprattutto la zona di Nana), i localini a luci rosse pieni anche di pub all’aperto. ha surclassato l'anziana area Pat Pong di Silom. Si può mangiare di sera all’aperto nei ristoranti alla moda o nelle baraccche aperte ovunque: Sukumvit Soi 11 ha bancarelle di zuppe ottime, frutta o anche di pesce in strada. Stupendi i bar mobili montati su vecchi furgoni Volkswagen decorati.

Per una esperienza nei sex massage e foam massage, immersi nella schiuma, i migliori Soapy Parlours, dal vecchio  Annie’s Sauna and Massage in Nana fino ai recenti e stellari Cesar’s, Manuelle e Nataree nel quartiere Huay Kwuang, propongono sex massaggi full partendo da 2500 bath per 90 minuti, fino ad arrivare ai 4000, dipende dalla ragazza che si sceglie, sono tutte lì allineate e sorridenti che aspettano te. Magari le più amate dei cinesi danarosi non sono quelle che un occidentale predilige, cosa che stimola l'approfondimento antropologico-culturale.

Da evitare assolutamente gli show tipo pallina da ping pong sparata dalle parti intime, show che comprendono la pseudo bevuta di bottiglie di coca-cola con e altre amenità. Questi locali sono diventati solo un punto di fregatura dei turisti, perché oltre al biglietto di ingresso verrete perseguitati da tutti, dai baristi, dalle vecchie ragazze rugose dello show e dal bigliettaio alla fine, che pretenderà di chiedervi altri biglietti accampando la scusa che avete assistito a più spettacoli. Se proprio volete farvi una tetra risata in questi locali, assicuratevi di arrivare col denaro contato, fatevi assicurare per bene che il biglietto vale per TUTTI gli show, e magari registrate pure la promessa fatta dal personale all'ingresso.

 

        Chiang Mai

        Chiang Mai, la romantica Rosa del Nord, è assi più romantica e tranquilla. Può essere raggiunta in treno, in bus, in aereo, da 600 a 5000 bath. Io suggerisco il treno notturno con cuccetta, magari nella parte senza aria condizionata se preferite, è più economico e suggestivo, dà l’idea di un manicomio viaggiante, ma molto comodo. Parte dalla stazione di Lampong, raggiungibile in metro. La stazione di arrivo a Chiang Mai dista mezzora a piedi dal centro, quindi è meglio utilizzare un songkaew, pullmino rosso collettivo. Trattare il prezzo proposto dagli autisti che vi aspettano in stazione, si può tranquillamente arrivare alla metà, ma comunque non stressatevi troppo, il prezzo è contenuto in termini occidentali, e irritarsi troppo fa male alla vita di montagna.

Cose caratteristiche: il Sunday Market attorno al Tha Pae Gate, la porta principale della città murata, pieno di ottime offerte artigianali oppure il Saturday Market a Chiang Mai Gate; in entrambi si può mangiare in strada cose ottime e curiose, dagli involtini di funghi e prosciutto, ai bocconcini di Dim Sum cinese, agli spaghetti azzurri, al banalissimo sushi.

All'interno delle mura e subito intorno i templi buddhisti antichi sono decine, decorati, zeppi di statue e antichi intarsi e affreschi sacri. Un tempio buddhista svolge anche opera sociale, offrendo assistenza e riparo ai viandanti. Dopo una passeggiata stancante sotto il sole cocente, entrare in un tempio dà modo di riposare nelle sue fresche stanze, sedersi nei divanetti delle pagode, usare le toilettes gratuite. Un servizio di Talk to the Monk è attivo nei templi maggiori, e dà modo di parlare in inglese con i giovani monaci per discutere di questioni generali di buddhismo, meditazione, vita nel tempio e altre amenità della vita locale.

Imperdibile una visita al Wat Mahawan Temple in Tha Pae road, dove c’è la migliore scuola massaggio e una tettoia sotto la quale ti fanno i migliori massaggi della città, tipo un’ora 180 bath, quattro euro. Un massaggio al giorno, dopo una bella passeggiata io lo consiglio, scegliendo tra full massage, foot massage, o il rilassante tok sen massage col martelletto di legno. Salutate il maestro Joe da parte mia e godetevi l’atmosfera rilassata di quest’oasi di tranquillità dentro la città. Una visita rilassante a pochi chilometri c’è il Huay Tung Tao lake, dove si può nuotare e mangiare dentro la propria capanna di bambù coi piedi in acqua, dove vi portano le birre e il cibo che avete ordinato.

   

        Vita notturna: il Night Bazaar Market è l’area banalmente turistica, le curiosità del mercato; da evitare come la peste i karaoke bar illuminati come una Las Vegas, vi ci vorranno portare gli autisti di tuk tuk che prendono una commissione, sono locali gestiti da indiani o cinesi e ti pelano con la scusa delle bottiglie di spumante, di whisky e le bibite da offrire alle ragazze.

Più alla portata sono i bar in tutta Loi Khro Road, senso unico che scende dalle mura verso il Night Bazaar, con ragazze che ti invitano a giocare a biliardo, e anche un centro di bar con ring del Muay Thai boxing notturno. Il luogo migliore per assistere a un vero incontro di Muay Thai è però il Kawila Stadium muai thai, in San Pakhoi Khongssi, vicino al Nawarat Bridge. 

Esistono i Grandi Sex Massage Parlours anche a Chiang Mai, sulla strada che porta alla stazioen ferroviaria.

Molto più caratteristici e alla mano i locali karaoke bar di Wian Pin Road, o il 99 in zona studentesca di Chank Puak, area dove si trovano moltissimi baretti all’aperto più economici. Altra aera da festa sono i locali dell’area Yellow dentro le mura.

L'area di Nimman, a ovest della città, è più moderno, ospita diverse università, ha artistiche piazzole con luminarie sugli alberi, pub e ristoranti alla moda e una vita più internazionale anche nell'abbigliamento della gente per strada, dove i ragazzi vestono all'occidentale e i turisti pure, a differenza del centro murato dove è più facile incontrare backpakers in sandali e treccine. Il centro commerciale Maya è proprio all'intersezione della strada Nimman con Hua Khaew.

   

        Ristoranti: Aaron Rai è un grande ristorante popolare dove preparano la miglior cucina del Nord Thailandia, con pollo piccante, piatti al curry verde con tagliatelle gialle di riso. E' economico, si trova sempre posto, a due minuti a piedi a sud del Taha Pae gate.

Altri piatti da non perdere in tutta la Thailandia sono il famoso Pad Thai, spaghetti di riso saltati con verdure e pollo, manzo o gamberetti. Succulento il Mango e Sticky rice, con riso tiepido dolce.

In Thailandia si mangia sempre. Nei supermercati e nei centri commerciali esistono dei piani dove si concentrano decine di punti ristoro dove scegliere l'economico piatto preferito da foto esplicative. Un ottimo centro alimentare diurno è il mercato ... in Chang Puak, mentre al pomeriggio si può visitare il coloratissimo Chinatown, o alla sera il mercato con punti alimentari presso Chiang Gate.

 

   

        Dormire: Buono il Nice Mum Lodge in Loi Khro Road, nuovo e moderno sui 700 bath, o la zona backpakers è quella a nordest dentro le mura, da Ratchawithi rd in su, dove trovare molte stanze onorevoli a 400 bath. L’area è anche ottima per mangiare, specialmente in soi 7, seguendo dentro le mura verso nord da Tha Pae gate costeggiando la strada esterna. Soi 7 e Soi 9 portano a un intrico di altre stradine interne sempre nell’area a nord est dentro mura, piene di hostel e alberghetti economici. E’ solo l’imbarazzo della scelta e si trova sempre qualcosa. Sulle mura zona nord, dieci minuti a piedi, davanti alla porta Chiang Puak c’è il North Gate Jazz Coop, un baretto simpatico con musica dal vivo ogni sera.

Escursioni ulteriori sono verso Mae Sot, il tour verso il vecchio villaggio di Pai, il tour giornaliero alle cascate con farfalle, elefante e trekking, gibbons e liane nella foresta, abbracciare una tigre, giornata alle acque termali a nord est. Tutto viene proposto e venduto da ogni angolo della città. Vi consiglio di noleggiare almeno una bicicletta per girare in città è ottima, o una moto, nel qual caso è importante essere sicuri che l’assicurazione copra ogni rischio, inoltre è bene controllare i freni che non blocchino la ruota anteriore per evitare rovinose cadute, e mostrare di fotografare all'inizio ogni lato del mezzo, perché alla fine i noleggiatori più scaltri cercano di contestarvi di aver graffiato qualcosa per scucirvi altri soldi. Una moto piccola viene 200 bath al giorno, contrattabile nel lungo periodo. Tutti guidano piano, perché la circolazione a Chiang Mai nelle strade maggiori è a senso unico, ma chi si immette non guarda perché è come se avesse la precedenza, e chi sopraggiunge rallenta e lo lascia passare, quindi molta calma. La polizia al sabato fa dei blocchi stradali per fermare tutti i turisti e contestare il casco, la patente e qualsiasi cosa cercando di dare una multa di 50 bath: spesso si arriva a un accordo sottobanco sui 100 o 200, da porgere segretamente. In Asia mai incazzarsi, si fa peggio. Mai fargli perdere la faccia, te li fai nemici. Sulle sostanze proibite molta attenzione, ci sono ragazzi che vendono droghe in strada ma spesso sono trappole della polizia, e si finisce in galera per anni.

In compenso le birre sono sempre presenti, con le popolari Singha, Chang e Leo. In alternativa, i locali ci danno dentro con il rum thai Hong Thong allungato con ghiaccio e soda.

 

   

    Isole

Le isole e le spiagge da visitare nel sud Thailand sono innumerevoli, anche se solitamente affollate. Il posto migliore per scoprire la vostra destinazione e decidere come arrivarci è in una delle bancarelle di viaggio di Kaosan Road, dove circolano la maggior parte di giovani in visita a Bangkok.

Pattaya è un’area turistica tipo Rimini, con walking beach pieno di ragazze alla sera, musica, locali a luci rosse, rosa e arcobaleno, la città a 2 ore di bus da Bangkok, il bus si prende a Ekkamai station attraverso il BTS metro, da Pattaya si può visitare l’isola di Ko Larn con un battello che parte dal Bali Hai pier con un battello che costa 30 bath e in quaranta minuti arriva alla spiaggia più popolata; meglio scegliere un battello che porti alle spiagge minori meno affollate. L’acqua in Thailandia è calda e azzurra.

La meravigliosa spiaggia Maya Bay a Koh Phi Phi, usata nel film The Beach di Di Caprio, è bella ma affollata di turisti.

Puket e Koh Samui sono molto più grandi e attrezzate, quasi città balneari, con offerta interminabile di alloggio per tutte le tasche, e spiagge più deserte fuori dalla rotte battute.

Inchinatevi sempre davanti ai monaci, un senso di rispetto per il loro ruolo è sempre benvenuto nella Land of Smile, e sorridere è d’obbligo, prenderla in allegria senza incazzarsi mai.

Sawasdee Krap!

 

    

gennaio 2016

 

 

Chiang Mai interactive map.jpg (265606 byte)

Chiang mai Interactive Map

 

qui l'inizio del reportage    Asia 1 - Istanbul

 Chiang Mai  -  Bangkok  -  Pattaya

 

  Turchia - Istanbul   Vietnam - Saigon province - Ho Chi Minh City -  Mekong River
  Cambodia - Phnom Penh - Siem Reap - Angkor Temples - Prahear province   Laos - Vientiane - Luang Prabang
  Bangkok - Chiang Mai - Koh Larn - Pattaya   Malesia - Kuala Lumpur

20 - Thai Suggerimenti per Bangkok e Chiang Mai

 

Tropici. Cosa Mettere in Valigia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sAlta al blOg